Armonico Bianco 2010

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@
Data degustazione: 07/2011


Tipologia: IGT Bianco
Vitigni: malvasia istriana, friulano, chardonnay
Titolo alcolometrico: 12,5 %
Produttore: LA BELLANOTTE – Azienda Agricola di Benassi Paolo
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 7,50 a 10 euro


Nella vasta gamma di vini prodotti da La Bellanotte ci sono anche quelli che fanno parte della cosiddetta “linea base”, come questo Armonico Bianco, Igt Venezia Giulia ottenuto da malvasia istriana, friulano e chardonnay. Fermentato a temperatura controllata, dimora esclusivamente in acciaio per poi riposare qualche mese in bottiglia. Vini come questo, a mio avviso ottimo, sono importanti almeno quanto quelli più pregiati, e non è raro che rappresentino il tallone d’Achille di molte aziende che li usano più per fare numeri che per offrire una valida alternativa a prezzi concorrenziali. La differenza nasce proprio da queste tipologie, elementi che consentono di capire la serietà e la coerenza dell’azienda che le produce. Il 2010 ci dona un colore paglierino medio di ottima lucentezza con leggeri riverberi verdognoli, i tre vitigni appaiono in buona sintonia rivelando un bouquet variegato che spazia dalle note floreali di ginestra ad intensi sentori fruttati di ananas, cedro, pesca gialla, pera coscia e mela, con finale di mandorla e tocchi minerali. Al palato ha una marcia decisa e convincente, succoso e godibile, con una bella vena fresca e sapida che rende la beva gustosa e di stimolante richiamo per un piacevole pasto a base di antipasti di mare, spaghetti alle vongole veraci, seppioline al prezzemolo.

RECENTI

  • Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

    Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

  • Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

    Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

  • Prosecco Extra Dry

    Prosecco Extra Dry

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani