A.A. Schiava Gschleier SelectArt Flora 2000

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@@
Data degustazione: 08/2003


Tipologia: DOC Rosso
Vitigni: schiava
Titolo alcolometrico: 12,5 %
Produttore: GIRLAN
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 10 a 15 euro


La linea SelectArt rappresenta i vini di punta della Cantina Produttori Cornaiano e si fregia di splendide etichette firmate dal celebre artista Paul Flora. Solo 4.500 bottiglie di questa splendida Schiava Gschleier 2000, dal colore ormai proteso verso il granato ma che ci ricorda ancora le tonalità rubine originarie. Un vino che sembra proporre all’ennesima potenza le qualità già ben espresse con la Schiava Botte N.9, ma qui più complesse e variegate, arricchite da begli accenni di fiori passiti (rosa in primis) e spezie miste, di ciliegia e amarena mature, ma anche altri piccoli frutti di bosco e note minerali e di rabarbaro. Al gusto è intenso, dal tannino levigato e nobile, ancora un’acidità viva e stimolante che accende le papille gustative, lasciando una sensazione di piacevole eccitazione; l’impatto si prolunga e ripercorre fedelmente le nuances aromatiche già richiamate all’olfatto, donando una persistenza lodevole e dall’amaritudine molto, molto contenuta. Un rosso superbo, fra i migliori della categoria, da servire a 16-18° in calici importanti con tagliatelle con bomba di riso al piccione disossato, lasagne al forno, zuppa di gulasch, cosciotto di montone bollito all’inglese, carbonata valdostana, cassoulet, spalla di maiale al forno.

RECENTI

  • Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

    Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

  • Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

    Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

  • Prosecco Extra Dry

    Prosecco Extra Dry

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani