Weiss Terlaner 2006

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@
Data degustazione: 06/2010


Tipologia: Vdt Bianco
Vitigni: non dichiarati
Titolo alcolometrico: 12 %
Produttore: SEBASTIAN STOCKER
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 10 a 15 euro


Uno dei vantaggi di non gestire una “guida vinicola” è quello di non essere costretto a recensire solo vini in anteprima, quasi mai pronti e godibili, ma ogni tanto concedermi di aprire una vecchia bottiglia per scoprire come si è evoluta e, magari, apprezzarla quanto è nelle migliori condizioni. Certamente il Terlaner bianco 2006 di Sebastian Stocker, straordinario kellermeister della cantina di Terlano e oggi produttore in proprio, non si può dire che sia un vino “vecchio”, visto che parliamo di un millesimo tutto sommato recente, uscito due anni fa, ma fra pochi istanti, quando lo avrò aperto, sarò in grado di dirvi quali sorprese mi ha riservato rispetto a quando lo assaggiai in cantina con Sebastian e il figlio Sigmar nell’agosto 2008. Ci siamo, lo stappo senza problemi e noto subito un bel colore tra il paglierino e il dorato chiaro, molto intenso e luminoso. Accostato al naso esprime una miscela di fiori e frutta appena matura, una bella vena minerale, note di pompelmo, pesca bianca, lime, leggera mandorla, erba limoncella, timo, gesso. In bocca ha una perfetta armonia delle varie componenti, giusta acidità e un velo sapido gradito al gusto, dove torna in frutto agrumato con alcuni tratti più maturi e morbidi. Chiude lasciando la bocca fresca e agrumata, sensazione notevole se pensiamo che il vino ha comunque quattro anni sulle spalle. A un pelo dalla quarta chiocciola.

RECENTI

  • Masseria Cacciagalli 2012

    Masseria Cacciagalli 2012

  • Mille 2015

    Mille 2015

  • Sphaeranera 2015

    Sphaeranera 2015

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2018 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani