Vintage Tunina 1981

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@@
Data degustazione: 05/2001


Tipologia: IGT Bianco
Vitigni: sauvignon, chardonnay, ribolla gialla, malvasia istriana, picolit
Titolo alcolometrico: 13 %
Produttore: JERMANN
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 15 a 25 euro


VERTICALE VINTAGE TUNINA – VINNAIOLI JERMANN ANNATE: ’81, ’85, ’86, ’87, ’88, ’89, 90′ 91, ’92, ’93, ’94, ’95, ’96, ’97, ’98, ’99 Il Vintage Tunina di Silvio Jermann, è un bianco eccezionale, di quelli che non si dimenticano. La degustazione verticale di ben 16 annate, ha messo in evidenza le sue grandi capacità di invecchiamento; salvo alcune annate meno felici, dove ha avuto qualche cedimento, il vino ha dimostrato di poter assicurare una “tenuta” media di 10 anni senza colpo ferire. Un privilegio di ben pochi bianchi italiani, tanto più perché il Vintage Tunina – udite udite – non fa legno! Eh si, un vino le cui doti sono tutte dentro alla vigna e alla grande esperienza di viticoltore di Silvio. Possiamo dire che campione indiscutibile di questa verticale è la versione ’85, diciassette anni sulle spalle e una complessità e una bellezza da numero uno. Incredibile come sia riuscito a mantenere un colore vivace, senza sfumature ambrate, profumi di frutta esotica candita e speziati di grande impatto e persistenza; un’eleganza e una profondità che raramente, anche al degustatore più esperto, capita di incontrare fra i bianchi italiani. Le annate che hanno dimostrato dei limiti sono davvero poche, in sintesi la ’86 e la ’91. La prima era proprio in fase discendente, colore scuro, innaturale, profumi evoluti, surmaturi, anche se ancora piacevoli, bocca avvolgente e altrettanto evoluta, quasi dolciastra. Intendiamoci, il vino era ancora più che bevibile, ma era evidente la fase di declino. La ’91 è risultata la peggiore, con note scomposte, non del tutto pulite, il frutto surmaturo e una disarmonia d’insieme ritrovata al palato. Per le altre annate, ci sono state delle punte di diamante: la 90′, di grande complessità e fascino; la ’95, ancora giovanissima, ricca di frutto, di bella struttura, morbida e dalla persistenza esemplare; la ’97, più moderna, con ricordi di foglia di pomodoro, mango, ananas, papaya, bocca suadente e grassa; la ’99, più giovane, dalle eccitanti sensazioni agrumate e di ananas. Questi i risultati delle degustazioni: Vintage Tunina ’81 – 88 Vintage Tunina ’85 – 95 Vintage Tunina ’86 – 84 Vintage Tunina ’87 – 88 Vintage Tunina ’88 – 90 Vintage Tunina ’89 – 86 Vintage Tunina ’90 – 91 Vintage Tunina ’91 – 81 Vintage Tunina ’92 – 90 Vintage Tunina ’93 – 89 Vintage Tunina ’94 – 89 Vintage Tunina ’95 – 92 Vintage Tunina ’96 – 90 Vintage Tunina ’97 – 93 Vintage Tunina ’98 – 90 Vintage Tunina ’99 – 93

RECENTI

  • Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

    Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

  • Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

    Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

  • Prosecco Extra Dry

    Prosecco Extra Dry

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani