Vino Nobile di Montepulciano Riserva 1997

Degustatore: laVINIum Valutazione: @@@@
Data degustazione: 02/2001


Tipologia: DOCG Rosso
Vitigni: prugnolo gentile 90%, canaiolo nero 10%
Titolo alcolometrico: 13 %
Produttore: CARPINETO – Casa Vinicola Carpineto
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 10 a 15 euro


Esame visivo: Cristallino, rosso rubino saldo e netto, di buona concentrazione, le lacrime sono larghe fitte e lente nello scendere: consistente. Esame olfattivo: L’impatto è accattivante e franco, quasi “brunellesco”. Floreale di viola mammola, fruttato di visciola ben matura ed un profumo di liquirizia dolce che ricorda le tabaccherie di una volta. Appena un inizio di esterificazione ad esaltarne l’interesse del degustatore e la complessità. Poetico, fine, complesso e persistente. Esame gustativo: Asciutto, quasi caldo e di stoffa morbida. Grande nerbo acido come tradizione, tannino di trama fitta appena da smussare, e si smusserà. Spesso e corposo al palato e con una punta di sapidità. Lungo ed avvolgente il finale. Stato evolutivo: Pronto. Giudizio finale: Consono a se’ stesso, di grande tradizione questo Nobile che ricorda alcuni buoni Brunelli. Non ha raggiunto la maturita’, ci vorranno buoni cinque anni e più. Ed a quell’ora, se ne sarà rimasto otterrà un giudizio ancora migliore e si accompagnera’ a pietanze locali ed impegnative: fagiano e formaggi stagionati. Abbinamenti: Per ora va bene anche con una buona tagliata di chianina. In futuro, come dicevamo, fagiano e formaggi stagionati.

RECENTI

  • Inzolia 2016

    Inzolia 2016

  • Masseria Cacciagalli 2012

    Masseria Cacciagalli 2012

  • Mille 2015

    Mille 2015

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2018 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani