Vin Santo del Chianti Classico San Niccolò 1998

Degustatore: B.A.O. Valutazione: @@@@
Data degustazione: 12/2005


Tipologia: DOC bianco dolce
Vitigni: malvasia 60%, trebbiano 40%
Titolo alcolometrico: 16 %
Produttore: CASTELLARE DI CASTELLINA
Bottiglia: 375 ml
Prezzo enoteca: da 15 a 25 euro


Nel cuore del Chianti Classico a pochi chilometri da Castellina, è situata quest’affermata azienda vitivinicola. Cinque poderi, una superficie totale di cento ettari, di cui ventitre vitati, e una produzione di circa 200.000 bottiglie sono gli attuali numeri per inquadrare “Castellare”. Rese bassissime, cure maniacali nelle vigne, di età compresa tra i quindici e i quarant’anni, e sapienti tecniche di vinificazione sono i segreti che portano alla luce i suoi prodotti. Nel vasto panorama degustato, abbiamo reputato interessante, al di là dei già pluripremiati vini di quest’azienda, il Vin Santo del Chianti Classico San Niccolò 1998. Dorato, dai riflessi ambrati, con archetti fitti e numerosi. Intense note di frutta sovramatura, confettura di albicocca, fichi secchi, datteri, mandorla e nocciola, sino a giungere a sfumature di caramello che completano l’ampio bouquet. Avvolgente, sapido, dalla struttura robusta e dalle freschezze importanti. La lunga persistenza gustativa ci riporta al palato i sentori trovati al naso con una chiusura elegante di miele e vaniglia. Vino da meditazione, da centellinare, per l’esiguo numero di bottiglie prodotte (circa 900), solo nelle occasioni più importanti.

RECENTI

  • Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

    Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

  • Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

    Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

  • Prosecco Extra Dry

    Prosecco Extra Dry

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani