Vigna Lobia 2001

vignalobiaDegustatore: Maurizio Taglioni Valutazione: @@@@
Data degustazione: 09/2003


Tipologia: IGT Rosso
Vitigni: negroamaro
Titolo alcolometrico: 14,5 %
Produttore: BOTRUGNO – Azienda Vitivinicola Botrugno Sergio
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: N/A


Quasi un Barolo del Salento oserei definire il Vigna Lobia di Botrugno; un vino cristallino, dal colore rosso granato pieno, luminoso, non molto concentrato ma pienamente consistente, dai movimenti pacati, lenti e nobili nel calice. Nasce dalla Vigna Lobia, sita nella contrada omonima; dalla soleggiata terra del Salento lambita dal mare, da terreni sabbiosi e ben drenati. Ha impatto olfattivo fruttato e speziato, a tratti etereo. Parte fruttato di marasca sotto spirito, affiorano tonalità di vaniglia, di cannella e la marasca si fa dolce caramella inglese. Poi il pepe bianco a completare un quadro di grande finezza. Al gusto è intenso, quasi caldo ma affatto fastidioso, pieno e morbido, sostenuto da nerbo acido in quantità e da dosato tannino, appena astringente ma poi subito piacevole. Il finale è tutto del dolce frutto, affiancato sia da eteree note alcoliche che da iodata sapidità: equilibrio, persistenza, armonia, eccellenza. Vitalità, vigore, personalità decisa, non mancano nel Vigna Lobia. Un vino ad elevata tipicità, solare, mediterraneo, passionale, che sembra riproporre il clima, il modo di vivere e la tradizione del salento.

RECENTI

  • Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

    Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

  • Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

    Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

  • Prosecco Extra Dry

    Prosecco Extra Dry

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani