Verduno Pelaverga Cadia 1997

Degustatore: laVINIum Valutazione: @@@@
Data degustazione: 07/2000


Tipologia: DOC Rosso
Vitigni: pelaverga piccolo
Titolo alcolometrico: 12,5 %
Produttore: CADIA – Azienda Agricola Cadia di Giachino Bruno
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 10 a 15 euro


Esame visivo: Cristallino, rosso rubino non troppo concentrato, abbastanza trasparente, abbastanza consistente. Esame olfattivo: Non di grande intensita’ ma molto variegato e complesso al naso, l’attacco e’ speziato di pepe nero e liquirizia, al centro troviamo marasca sotto spirito ed insistendo scopriamo che tutto poggia su un sottofondo di sottobosco con felci, foglie umide ed anche tabacco. Pulita ed eccellente la qualita’ olfattiva. Esame gustativo: Secco, equilibrate le sue caratteristiche di alcoolicita’ morbidezza e freschezza, ha un tannino finissimo e vellutato, l’aroma di bocca che lascia e’ di grande eleganza e persistenza. Tutte le sensazioni dell’olfatto vengono confermate, in particolare il ricordo del pepe che sembra essere la caratteristica principale di questo vino. Stato evolutivo: Pronto. Giudizio finale: Entusiasmante quanto sorprendente, scoprire che esiste in una relativamente giovane d.o.c. Verduno Pelaverga un vino di rara eleganza quale questo da noi degustato. C’e’ di che far impallidire molti tra i piu’ “blasonati” piemontesi a base di Nebbiolo. Da non perdere.

RECENTI

  • Sforzato di Valtellina Runco de Onego 2013

    Sforzato di Valtellina Runco de Onego 2013

  • Taurasi 2010

    Taurasi 2010

  • Valtellina Superiore Pietrisco 2013

    Valtellina Superiore Pietrisco 2013

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani