Verduno Pelaverga 2007

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@
Data degustazione: 09/2008


Tipologia: DOC Rosso
Vitigni: pelaverga piccolo
Titolo alcolometrico: 13,5 %
Produttore: CADIA – Azienda Agricola Cadia di Giachino Bruno
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 7,50 a 10 euro


Quello dell’azienda Cadia, credo sia il primo Verduno Pelaverga che abbia assaggiato in vita mia, almeno 8-9 anni fa. Ricordo che ne rimasi piacevolmente impressionato, era una tipologia di cui non sapevo nulla ma che, già allora, mi permise di notare quanto le note speziate, e il pepe in particolare, siano caratterizzanti in questa tipologia. L’azienda ha sede a Roddi, sulla strada che congiunge il piccolo comune a Verduno, e produce anche Barolo, Barbera d’Alba, Nebbiolo d’Alba, Langhe doc. Il vino che abbiamo avuto in degustazione presentava qualche impurità olfattiva, per questo motivo abbiamo richiesto di aprire una seconda bottiglia, questa più in forma: colore granato perfettamente attraversabile dalla luce, bouquet di impatto moderato ma interessante, con le classiche venature pepate, ciliegia, visciola, tabacco, fogliame umido, a tratti selvatico con richiami sotterranei di geranio e di scorza di pompelmo rosa. In bocca non nasconde una certa forza espressiva, giocata su una bella acidità che fa da contraltare a frutta e alcool, il tutto ben integrato con la trama tannica sottile ma incisiva. Qualche squilibrio etilico rende leggermente più impegnativa la beva, ma è un peccato veniale.

RECENTI

  • Sforzato di Valtellina Runco de Onego 2013

    Sforzato di Valtellina Runco de Onego 2013

  • Taurasi 2010

    Taurasi 2010

  • Valtellina Superiore Pietrisco 2013

    Valtellina Superiore Pietrisco 2013

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani