Val di Cornia Suvereto Sangiovese Barricoccio Rubbia al Colle 2010

Degustatore: Maurizio Taglioni Valutazione: @@@@
Data degustazione: 10/2013


Tipologia: DOC Rosso
Vitigni: sangiovese 95%, ciliegiolo 5%
Titolo alcolometrico: 13,5 %
Produttore: FRATELLI MURATORI – RUBBIA AL COLLE
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 10 a 15 euro


“Famolo strano” e facciamolo bene. Un nuovo vino deve fare notizia in qualche modo, stimolare la curiosità di chi lo acquista e, ancor di più, di chi ne scrive. Dopodiché deve anche essere buono/ottimo, coerentemente con l’attenzione suscitata, altrimenti la prima fase si sarà rivelata inutile. Si chiama Barricoccio il nuovo sangiovese di Rubbia al Colle, e il suo nome deriva dall’affinamento in barrique di argilla, che nulla prende e nulla dà al vino in essa contenuto, lasciandolo integro. Parafrasando una vecchia pubblicità di un’associazione di produttori di vetro: “Non sa di metallo, non sa di plastica, non sa di legno, e non sa neanche di coccio… il coccio”. E’ dai tempi del Broccato di Dievole che non assaggiavo un sangiovese così vivo e fragrante: rosso rubino vivace a tre anni dalla vendemmia, calice che si fa rosa al roteare del vino, profumi floreal-fruttati di viola mammola ancora fresca, di ciliegia e prugna avvolte in fine cacao per via dei tannini non ceduti al contenitore, accompagnati da note selvatiche di sottobosco e balsamiche di eucalipto. Calibrate e ben integrate le sensazioni alcoliche e morbide, evidenti quelle fresche e tanniche, affatto fastidiose e comunicanti la perfetta forma di questo sangiovese, che regala un finale fragrante e fresco di grande piacevolezza. Mio zio Mario, dopo la fermentazione tumultuosa in vasca vetrificata, metteva il vino a fermentare lentamente in damigiane di vetro col collo largo, più facili da pulire, che da queste parti si usano abitualmente per le olive. Non so quanto costi un barricoccio (contenitore), ma suppongo che il bravo artigiano toscano che li produce se li faccia pagare il giusto. La fermentazione in damigiane di vetro potrebbe essere, per i piccoli produttori, una metodologia da seguire, simile a quella del barricoccio ma a costi più contenuti.

RECENTI

  • Riviera Ligure di Ponente Granaccia Rebosso 2016

    Riviera Ligure di Ponente Granaccia Rebosso 2016

  • Ormeasco di Pornassio Peinetti 2016

    Ormeasco di Pornassio Peinetti 2016

  • Riviera Ligure di Ponente Pigato Albium 2015

    Riviera Ligure di Ponente Pigato Albium 2015

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani