Tufaio Brut Pas Dosé 2000

tufaiobrutDegustatore: Maurizio Taglioni Valutazione: @@@

Data degustazione: 03/2003

Tipologia: Vdt bianco spumante

Vitigni: chardonnay, pinot bianco

Titolo alcolometrico: 12,5 %

Produttore: CANTINA DEL TUFAIO – Cantina del Tufaio di Claudio Loreti

Bottiglia: 750 ml

Prezzo enoteca: da 10 a 15 euro

Ultimo spumante a Zagarolo… ultimo in quanto appena uscito in commercio questo spumante per il quale non rinuncio a parafrasare il titolo di un premiato film con Franco Franchi e Ciccio Ingrassia, parodia del più famoso “Ultimo tango a Parigi” di Bernardo Bertolucci. Film quest’ultimo che fece epoca, richiamato anche nel “Così parlò Bellavista” di Luciano De Crescenzo quando Saverio, allievo del Professor Bellavista dice che, se le cose gli fossero andate per il verso giusto, sarebbe potuto diventare attore ed oggi: “mi avrebbero rivisto solo sui cartelloni dei cinema: Ultimo tango a Parigi – afferma – con Santopezzullo Saverio e Maria Scenaidèr.” Al che Salvatore, altro allievo del professore e suo amico ribatte: “Savè. A te nell’Ultimo tango, il massimo che ti facevano fare era la controfigura di Maria Scenaidèr nella scena principale.” …non entro nei particolari di ciò che intendesse dire Salvatore mentre non esito a raccontarti di questo spumante della Cantina del Tufaio, ottenuto da uve chardonnay e pinot bianco zagarolesi, vinificato con il metodo classico di rifermentazione in bottiglia, elevato per la presa di spuma nella grotta aziendale scavata nel tufo dove è rimasto a riposo per molti mesi e, pochi giorni orsono, tappato a mano “à la volée” da Claudio Loreti in persona. Uno spumante che si presenta con la sua spuma abbondante e persistente come quella di un’ottima birra e dal colore paglierino con nuances oro-verde. Il suo perlage è molto fine e di grande persistenza, lo vedi dalle catenelle che le bollicine formano salendo verso l’alto del flauto. Al naso ne riconosci subito la spumantizzazione classica per via di quella sua fragranza di lievito, di forno e di pane appena sfornato subito seguita da percezioni fruttate dolci dove riconosci la mela e la pesca bianca, poi le note agrumate di pompelmo e la mandorla verde che ne bilanciano le sensazioni. Freschi gli aromi di salvia e menta che vi trovi dopo qualche minuto di ossigenazione. Frigge, sublimandosi piacevolmente tra lingua e palato dove si presenta con appena una punta di dolce, largo di buone struttura e morbidezza, vivacemente sorretto da nerbo acido e decisa sapidità succhiata dal territorio di provenienza. E’ leggiadro, accattivante, e quel contrasto dolcezza/acidità/sapidità ti appare risoluto ed elegante al tempo stesso. Ti ripropone nel retronaso le sensazioni che avevi appena provato all’olfatto confermandosi di grande finezza, poi ti accompagna verso un finale di media persistenza, dulcamaro di frutto a polpa dolce ma anche di mandorla verde. Ottimo lavoro di Claudio Loreti, al timone di questa piccola azienda che continua una tradizione familiare iniziata nel lontano 1881; azienda la cui cantina, costituita da un casale fine 800 e da una grotta profonda oltre 20 metri, è posta nel cuore della doc Zagarolo. Claudio in occasione dell’ultima fiera “Agricoltura & Natura – Mostra per lo sviluppo dell’agricoltura e delle attività collaterali all’ambiente” tenutasi a Roma dal 16 al 23 marzo, mi ha offerto non senza un legittimo sentimento di fierezza, questo prodotto del suo amore per la terra, per la viticoltura, per l’enologia e per le cose ben fatte più in generale. Soli 9 Euro se acquistato presso il produttore per uno spumante dall’insuperabile rapporto qualità/prezzo, da servirsi ben fresco a 8 gradi circa nei classici calici a forma di flauto, accompagnando fini aperitivi quali pain-surprise, antipasti di frutti di mare crudi e, perché no, primi piatti a base di funghi quali una buona zuppa di finferli o fettuccine ai funghi porcini.

RECENTI

  • Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

    Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

  • Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

    Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

  • Prosecco Extra Dry

    Prosecco Extra Dry

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani