Sassoscuro 2008

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@@
Data degustazione: 02/2010


Tipologia: Vdt Rosso
Vitigni: malbo gentile, merlot, sangiovese e altre varietà locali
Titolo alcolometrico: 13,5 %
Produttore: VITTORIO GRAZIANO
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 25 a 50 euro


La natura ha un suo decorso, la terra, i cicli della vite, il susseguirsi delle stagioni, le piogge e i venti, tutto ciò che avviene produce determinati risultati, che vanno assecondati, compresi; non è necessario aggredire le piante con prodotti chimici per difenderle dai possibili parassiti o dalle malattie, va invece dato loro il giusto supporto affinché imparino a sopravvivere con le loro forze. Un approccio che oggi è patrimonio di un sempre maggior numero di vitivinicoltori, che hanno ben presente che il vino finisce nel nostro organismo ed è giusto che sia il più sano possibile. Fra questi c’è sicuramente Vittorio Graziano, che da quasi trent’anni lavora le sue vigne in collina nei pressi di Castelvetro. Il Sassoscuro non è un Lambrusco, ma un vino rosso da tavola, che racconta molto bene la forza e l’energia di questa terra, il suo colore rubino con venature purpuree, compatto ma non estremo, lascia presagire profumi carnosi, appetibili, che puntualmente si offrono accostandosi al calice. E’ un frutto morbido, quasi dolce, di confettura, un’alternanza di more, marasche e amarene polpute, che non nascondono richiami floreali di petali scuri macerati, poi mirto, ginepro, erbe officinali. In bocca si presenta ricco, intenso, con un’alcolicità decisa ma non debordante, a tratti richiama certi Valpolicella che hanno subito il ripasso sulle vinacce dell’Amarone, ma qui l’acidità ha una spinta ben più decisa. La presenza del tannino, solido e ben definito, dà ulteriore conferma che ci troviamo di fronte ad un vino il cui destino è di durare a lungo. La sua notevole persistenza impone di accostarlo ad una cucina dai sapori decisi, sicuramente non sfigurerebbe con degli ottimi maccheroni al ragù di cinghiale.

RECENTI

  • Prosecco Extra Dry

    Prosecco Extra Dry

  • Prosecco Brut

    Prosecco Brut

  • VIGNA BELVEDERE

    VIGNA BELVEDERE

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani