SALVIONI – Azienda Agricola La Cerbaiola

Indirizzo: Piazza Cavour, 19 – 53024, Montalcino(SI)
Telefono: +39 0577 848499
Fax: +39 0577 848499
WWW: www.aziendasalvioni.it
Email: info@aziendasalvioni.it


laVINIum – 07/2013
Tutto cominciò nel 1985, quando iniziò ad imbottigliare per commercializzare il suo Brunello prodotto da poco più di un ettaro di vigneto. Le prime bottiglie vendute furono un successo ed oggi gli ettari di vigneto sono diventati quattro; infatti, intorno alla Cerbaiola, il vigneto storico, si sono aggiunti progressivamente nel tempo altri 3 ettari. Il suolo è ricco di galestro e si distende nella zona sud-est ilcinese posta a ad un’altitudine media di circa 400 metri slm.
Giulio è un personaggio sanguigno, di grande simpatia, un torrente in piena, si racconta senza timori di sorta, con spontaneità, come un attore consumato; e poi la verve e l’ironia toscana, punteggiata sovente da un gran senso di autoironia, fanno il resto!
La conduzione dell’azienda è familiare; il figlio David, laureato in Agraria, e la figlia Alessia, che salta da un trattore all’altro come fossero biciclette, svolgono tutti i lavori in vigna ed in cantina sotto gli occhi attenti di due supervisori: papà Giulio e mamma Mirella! Godono, inoltre, della consulenza dell’enologo Attilio Pagli.
La lavorazione in vigna è all’insegna delle rese bassissime: è questa la filosofia che ha guidato Giulio sin dalle prime annate di produzione. Nelle annate “abbondanti”, infatti, oltre a circa 10.000 bottiglie di Brunello, riescono a produrre 5.000 bottiglie di Rosso di Montalcino: una media massima inferiore a 4.000 bottiglie per ettaro!
I vigneti son circondati da olivi secolari, a testimonianza della qualità e versatilità dei terreni, per un totale di circa 1.150 piante. Produce, quindi, anche un ottimo olio, leggero, delicato e tipico del territorio, con tre cultivar: il leccino, il più resistente alle malattie, il frantoio o correggiolo, il sempreverde, ed il moraiolo come impollinatore.
E’ un’azienda dai piccoli numeri, ma ha due cantine: una nel centro storico di Montalcino, adibita all’invecchiamento ed all’affinamento, mentre a ridosso dei vigneti ci sono i locali di lavorazione delle uve, di assemblaggio ed imbottigliamento.
E’ un’azienda biologica nei fatti: non è certificata, ma non concima, non diserba; l’erba viene trinciata; usa solo rame e zolfo in vigna e lieviti indigeni in cantina. Dopo la pigiadiraspatura, fa una macerazione dai 20 ai 30 giorni a cappello sommerso; non controlla la temperatura di fermentazione; l’eventuale raffreddamento è manuale: acqua di rubinetto in percolazione! Dopo la fermentazione malolattica, i vini vengono posti in botti da 20 hl per la lunga maturazione. Nessun filtraggio, solo travasi.
Antonio Di Spirito

Vini degustatiAnnataPrezzoVoto
Brunello di Montalcino2008oltre i 50 euro@@@@@
Brunello di Montalcino2009oltre i 50 euro@@@@@
Brunello di Montalcino2010oltre i 50 euro@@@@@

RECENTI

  • Ormeasco di Pornassio Peinetti 2016

    Ormeasco di Pornassio Peinetti 2016

  • Riviera Ligure di Ponente Pigato Albium 2015

    Riviera Ligure di Ponente Pigato Albium 2015

  • Riviera Ligure di Ponente Vermentino Vigna Sorì 2016

    Riviera Ligure di Ponente Vermentino Vigna Sorì 2016

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani