RONCO SEVERO – Azienda Agricola di Novello Stefano

Indirizzo: Via Ronchi, 93 – 33040, Prepotto(UD)
Telefono: +39 0432 713144
Fax: +39 0432 713144
WWW: www.roncosevero.it
Email: info@roncosevero.it


laVINIum – 07/2011
Ci troviamo a Prepotto, piccolo centro rurale circondato dalle colline e dai vigneti all’interno della rinomata zona DOC dei Colli Orientali del Friuli in un territorio che si estende lungo la fascia collinare della provincia di Udine a ridosso del confine con la Slovenia. Molti fattori rendono unica questa zona. Le Prealpi Giulie riparano la vite dalle fredde correnti del nord, mentre l’influenza benefica del non lontano mare crea microclimi particolarmente favorevoli ad una viticoltura altamente qualificata.
Ma uno dei fattori che maggiormente caratterizzano il territorio è la particolare caratteristica geologica del terreno: rocce marnose e arenarie che in superficie si sgretolano in frammenti scagliosi e via via in argilla finissima (la cosiddetta “ponka”, termine friulano che identifica la marna). La storia dell’azienda inizia nei primi anni del dopoguerra quando il nonno e gli zii provenienti dal vicino veneto comprano dei terreni nella zona di Prepotto. Famiglia di origini contadine dedita all’agricoltura e all’allevamento di bestiame, ma desiderosa di dedicarsi anche alla coltivazione della vite. Vengono risistemati gli antichi vigneti e restaurata la vecchia casa che diventa al tempo stesso abitazione e cantina.
Stefano crescendo in un contesto che gli trasmette mille emozioni, si innamora subito della terra e di tutto il fantastico mondo del vino. Si iscrive nel 1982 all’Istituto Agrario di Cividale e nel 1988 ottiene la qualifica di enologo. Dopo alcune esperienze in varie aziende della California e del Nuovo Messico, ritorna a casa ed è pronto alle soglie degli anni novanta a prendere in mano le sorti dell’attività vitivinicola. Agli inizi mette in pratica quanto aveva imparato a scuola e si affida alla lettera ad una vinificazione di tipo convenzionale. Gli affari vanno bene, i vini sono apprezzati, ma a un certo punto a Stefano questo non basta più. Inizia ad avere altre idee per la testa. Desidera che il vino gli dia emozioni diverse, e gradualmente si avvicina al mondo dei vini naturali. Gli inizi non sono facili. I conflitti con il padre che non capisce le scelte del figlio. Gli antichi clienti che restano spiazzati da un così radicale cambiamento di prodotto. La necessità di rivolgersi ad altri estimatori per ricreare un nuovo bacino di acquirenti. Qualche dubbio personale che normalmente affiora quando si sceglie una strada completamente diversa.
Tutte problematiche che Stefano affronta con coraggio e determinazione. Una vera e propria scommessa dall’esito imprevedibile, in cui lui riversa tutte le sue risorse e il suo impegno.
Nei circa 8 ettari di vigneto pratica una viticoltura che rispetta in modo maniacale la terra e la natura. Vengono messi al bando diserbanti e concimi chimici. I trattamenti eseguiti utilizzando solo zolfo e rame. La vendemmia svolta esclusivamente a mano con produzioni ridotte (45-50 quintali per ettaro) ed uve sane al perfetto grado di maturazione.
In cantina le uve sia bianche che rosse subiscono lunghe macerazioni sulle bucce con l’utilizzo di soli lieviti indigeni. Vengono utilizzati tini troncoconici da 30 hl per i bianchi, mentre per i rossi si utilizza talvolta anche qualche barrique. Nessuna chiarifica e filtrazione che porta ad ottenere vini alle volte lievemente velati dai colori molto intensi. Viene aggiunta una piccola quantità di solforosa solo all’imbottigliamento. Annualmente vengono prodotte, a seconda dell’andamento stagionale, 20/25mila bottiglie.

Vini degustatiAnnataPrezzoVoto

RECENTI

  • Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

    Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

  • Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

    Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

  • Prosecco Extra Dry

    Prosecco Extra Dry

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani