Roero Arneis Perdaudin 1999

Degustatore: laVINIum Valutazione: @@@
Data degustazione: 06/2001


Tipologia: DOC Bianco
Vitigni: arneis
Titolo alcolometrico: 13 %
Produttore: NEGRO ANGELO – Azienda agricola Negro Angelo & figli
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 5,00 a 7,50 euro


Esame visivo: Cristallino, giallo paglierino abbastanza carico, archetti abbastanza fitti che scendono in lacrime abbastanza larghe ed abbastanza lente: abbastanza consistente. Esame olfattivo: Inizio floreal-vegetale di fiori di sambuco, biancospino e nocciola verde, con l’areazione i profumi si fanno più fruttati, dapprima di agrumato quale cedro, poi ancora più pieni e gialli di mela golden e frutta esotica. Abbastanza complesso, delicato, elegante. Esame gustativo: Secco, abbastanza caldo/caldo e di buona morbidezza, ben sorretto da buona acidità ed anche da una certa sapidità. Ha buono spessore sotto al palato e ricalca le sensazioni olfattive, anche nel finale che con il passare dei secondi si fa ammandorlato, anche un po’ troppo. Abbastanza intenso, fine, abbastanza persistente. Stato evolutivo: Pronto. Giudizio finale: Pulito, progressivo, dapprima delicato poi via via più deciso, non scontato questo arneis della buona tradizione, da abbinarsi a piatti di pesce da inizio pasto quali antipasti e minestre, ma anche carni bianche che può ben accompagnare in virtù della sua struttura, per niente diluita. I bicchieri da Riesling (kabinett) ci sembrano i più indicati.

RECENTI

  • Sforzato di Valtellina Runco de Onego 2013

    Sforzato di Valtellina Runco de Onego 2013

  • Taurasi 2010

    Taurasi 2010

  • Valtellina Superiore Pietrisco 2013

    Valtellina Superiore Pietrisco 2013

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani