Roero Arneis 2002

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@
Data degustazione: 06/2003


Tipologia: DOC Bianco
Vitigni: arneis
Titolo alcolometrico: 12,5 %
Produttore: FONTANA LIVIA – Azienda Vitivinicola Cascina Fontanin
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 7,50 a 10 euro


Il Roero è una piccola zona collocata fra il Monferrato e le Langhe, il cui nome deriva dalla casata dei Rotari, molto influente nel periodo del feudalesimo. L’arneis era un’uva impiegata prevalentemente per la produzione di vino da messa o in aggiunta ad altri vini locali; il nome potrebbe risalire al toponimo Renesium, cioè il colle Renesio, presso Canale, la località dove veniva coltivata. La maggior parte dei vigneti è stata sottratta lentamente alla macchia boschiva e, chi ha avuto modo di visitare la zona, noterà che oggi non c’è un colle che non sia coltivato a vite. La ragione sta nella saggezza piemontese: il vino migliore si ottiene lungo i pendii e non in pianura. Il Roero Arneis ’02 di Livia Fontana rappresenta al meglio questa tipologia, confermando molte delle sensazioni che già ci aveva proposto nell’annata precedente. Il colore è giallo paglierino di buona intensità, molto luminoso, con ricordi appena verdolini. I profumi sono suadenti e invitanti, cedono poco alla componente erbacea (si sente un richiamo al fieno e alle erbette di campo) e lasciano maggiore spazio a note floreali di gelsomino e tiglio, ma soprattutto al frutto, che si sviluppa su toni gialli di pesca e susina, mela golden, leggero agrumato dolce di cedro per finire a tenui richiami di miele di acacia. Al gusto ha buona vivacità, l’impatto è molto gradevole ed equilibrato, la sensazione di calore che si riceve ammorbidisce e prepara al ritorno fruttato ampio e persistente, con accenni ammandorlati e agrumati (qui si sposta verso l’ananas). Ideale per questi periodi caldi, in cui si ha bisogno di accostare a piatti leggeri e non ipercalorici, un vino dalla vena fresca e di buon equilibrio. Servitelo a 9-10° in calici a tulipano di media ampiezza (va bene anche quello da Chianti Classico), con pesci saporiti cucinati in casseruola, scorfano in umido, polpetti affogati, arrosto freddo di vitello, vitello tonnato, triglie alla livornese.

RECENTI

  • Ormeasco di Pornassio Peinetti 2016

    Ormeasco di Pornassio Peinetti 2016

  • Riviera Ligure di Ponente Pigato Albium 2015

    Riviera Ligure di Ponente Pigato Albium 2015

  • Riviera Ligure di Ponente Vermentino Vigna Sorì 2016

    Riviera Ligure di Ponente Vermentino Vigna Sorì 2016

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani