Roero 2012

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@@
Data degustazione: 12/2014


Tipologia: DOCG Rosso
Vitigni: nebbiolo
Titolo alcolometrico: 13,5 %
Produttore: CASCINA FORNACE – Azienda Agricola di Cauda Enrico
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 15 a 25 euro


Mi sono sempre chiesto quanto fosse necessario avere un disciplinare che preveda la possibilità di un 5% di vitigni “idonei alla coltivazione nella Regione Piemonte”. Sarà stata colpa dello scandalo del Brunello? Sarà perché in Langa ci aveva già provato Gaja per Barolo e Barbaresco, tanto da decidere di uscire dalla Docg con alcuni suoi cru storici, non essendo riuscito nell’intento? Sta di fatto che queste sono zone elette per il nebbiolo, da sempre, e quel 5%, se venisse rispettato, non so proprio cosa potrebbe migliorare nel vino. Quindi sempre più un escamotage per “pararsi” da possibili beghe legali… Ma veniamo al Roero di Cascina Fornace, nebbiolo 100%, così non ci pensiamo più: nasce da una vigna situata su terreno composto da una miscela di sabbia, argilla e limo, come già detto si lavora in regime biologico, in cantina solo lieviti indigeni, nessuna filtrazione né chiarifica, il vino matura nove mesi in barrique usate e poi riposa qualche altro mese in vasche di cemento. Solo 4.000 esemplari, messi in vendita proprio a dicembre, quindi il vino è giovanissimo, presenta un colore rubino-granato di buona intensità, ha un bouquet piuttosto deciso e aperto, con belle nuances floreali e un impatto fruttato pieno, avvolgente, spuntano riverberi di prugna e liquirizia, una speziatura delicata, accenni a quello che diventerà nel tempo cuoio e tabacco. Assolutamente roerino all’assaggio, elegante, senza quella mole baroleggiante che non gli è mai appartenuta e potrebbe solo appesantirlo, tanta freschezza e una speziatura fine che spiana la strada ad un futuro complesso e profondo. Quattro chioccole alte che cresceranno ancora.

RECENTI

  • Rosato 2016

    Rosato 2016

  • Chianti Puro 2016

    Chianti Puro 2016

  • Bianco del Mulino 2016

    Bianco del Mulino 2016

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani