Roero 2003

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@@
Data degustazione: 10/2006


Tipologia: DOC Rosso
Vitigni: nebbiolo
Titolo alcolometrico: 13,5 %
Produttore: EMANUELE ROLFO – Azienda Agricola Cà di Cairè di Rolfo Emanuele
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 10 a 15 euro


Se in Langa sono i Barolo e i Barbaresco a fare la parte del leone, come vini di punta aziendali, nell’area Doc situata a nord-est della provincia di Cuneo, è il Roero ad assumere questo ruolo. La cosa che accomuna le tre tipologie di vino è il vitigno, il nebbiolo che, in questa zona assai diversa per conformazione e struttura, si esprime in modo più “gentile”, gradevole sin dai primi anni di messa in commercio, ma non per questo da consumarsi in breve tempo, al contrario capace di una buona longevità, che va ad aumentare considerevolmente nelle annate importanti. Il Roero 2003 di Emanuele Rolfo presenta un bel colore rubino vivo e brillante, con sfumature granate ai bordi. Il bouquet è davvero invitante, giocato su cenni floreali di viola e rosa e su un bell’ordito di frutta e spezie, dove ciliegia e lampone hanno ruolo principale, seguite da note delicatamente pepate, effluvi di tabacco dolce, legno aromatico, liquirizia. Al palato è ancora leggermente scomposto in virtù di una leggera pungenza alcolica, ma ha una gran bella polpa fruttata e una freschezza che lo sostiene molto bene, mentre il tannino è già quasi vellutato. Mostra una ottima persistenza aromatica che termina appena amaricante, ma tutt’altro che sgradevole.

RECENTI

  • Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

    Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

  • Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

    Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

  • Prosecco Extra Dry

    Prosecco Extra Dry

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani