PERAZZETA – Azienda Agricola di Alessandro Bocci

Indirizzo: Via della Piazza – 58040, Montenero d’Orcia(GR)
Telefono: +39 564 954158
Fax: +39 564 954158
WWW: www.perazzeta.it
Email: info@perazzeta.it


laVINIum – 08/2005
Perazzeta un anno dopo. Alessandro Bocci ci ha inviato il Montecucco Bianco Alfeno 2004 e il Montecucco Sangiovese Licurgo Riserva 2002, due vini indubbiamente rappresentativi della filosofia aziendale. Per quanto riguarda l’Alfeno, un uvaggio di trebbiano, chardonnay e malvasia, l’annata 2004 gli ha senz’altro donato una bella freschezza e una maggiore eleganza rispetto alla versione 2003, mentre il legno è già perfettamente assorbito.
Il Licurgo, sangiovese in purezza, mostra un’alcolicità possente, un tannino fine e una struttura che, nonostante l’annata non all’altezza della versione 2001, non risente più di tanto della componente già molto matura del frutto, che lo rende molto piacevole già adesso. In sintesi qualcosa in più nel Alfeno 2004 e qualcosa in meno nella Riserva 2002, ma tutti e due i vini rispecchiano in modo perfetto l’andamento delle rispettive annate, segno dell’ottimo lavoro svolto dall’azienda.

08/2004
Nata nel 1998, la Doc Montecucco comprende le zone vocate dei comuni di Cinigiano, Civitella Paganico, Campagnatico Castel del Piano, Roccalbegna, Arcidosso e Seggiano, tutti in provincia di Grosseto. L’azienda Perazzeta di Alessandro Bocci si trova sulle colline che digradano verso Montenero d’Orcia, a pochi chilometri da Castel del Piano.
La vicinanza con Montalcino (a nord) e con il folto numero di denominazioni del grossetano, non ha reso facile a questa Doc il percorso per conquistare un proprio spazio e una propria identità. Cionostante, in sole sei vendemmie, sono già numerose le aziende che sono riuscite a far parlare di sé, grazie alla qualità elevata dei propri vini.
Fra queste c’è senz’altro quella di Alessandro Bocci, alla quale riconosciamo una grande abilità nel produrre vini né scontati né standardizzati secondo i dettami del mercato internazionale. Si, perché se l’Alfeno Bianco non disdegna l’apporto del caratello, lo fa con una grazia e una misura davvero rare nei bianchi toscani e non solo. Ed anche il Licurgo, un sangiovese di razza vino di punta aziendale, la dice lunga sulle possibilità espressive di queste zone proprio con un’uva tanto nobile quanto difficile. Ecco, se dobbiamo essere sinceri, apprezziamo molto il fatto che nella zona Montecucco sia stata data priorità al sangiovese, cosa che non è accaduta con le ultime Doc toscane, nate proprio per inglobare i numerosi supertuscan a base di vitigni internazionali.
E’ quindi proprio da quest’area che ci aspettiamo le cose più interessanti, già evidenziate in numerosi vini a base sangiovese davvero interessanti.
Per quanto riguarda Perazzeta, le nostre impressioni sono state assolutamente positive, tanto più perché abbiamo riscontrato una buona interpretazione delle diverse annate senza nasconderne gli eventuali limiti, a tutto vantaggio di una qualità media elevata e rassicurante.

Vini degustatiAnnataPrezzoVoto
Alfeno Rosso2002da 5,00 a 7,50 euro@@
Montecucco Bianco Alfeno2003da 7,50 a 10 euro@@@
Montecucco Bianco Alfeno2004da 7,50 a 10 euro@@@
Montecucco Rosso Alfeno2003da 7,50 a 10 euro@@@
Montecucco Sangiovese Licurgo Riserva2001da 15 a 25 euro@@@@
Montecucco Sangiovese Licurgo Riserva2002da 15 a 25 euro@@@@
Montecucco Sangiovese Licurgo Riserva2003da 15 a 25 euro@@@@
Montecucco Sangiovese Terre dei Bocci2000da 10 a 15 euro@@@
Montecucco Sangiovese Terre dei Bocci2001da 10 a 15 euro@@@

RECENTI

  • Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

    Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

  • Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

    Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

  • Prosecco Extra Dry

    Prosecco Extra Dry

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani