Orofino 2011

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@
Data degustazione: 09/2012


Tipologia: IGT Bianco
Vitigni: trebbiano toscano, malvasia
Titolo alcolometrico: 13 %
Produttore: RABITTI
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 7,50 a 10 euro


Flavio Rabitti si è trovato, a soli 26 anni, di fronte all’opportunità di gestire 10 ettari in località Calzalunga, nei pressi di Suvereto, e non se l’è lasciata scappare; laureato in Agraria aveva da tempo il sogno di realizzare una propria attività vitivinicola, quale migliore occasione di un territorio dove la vite e l’ulivo convivono dando risultati di elevata qualità? Ma non finisce qui, Flavio sta già operando per l’istallazione di un apiario da cui ricavare ottimo miele e commercia tartufi pregiati ricavati dalle zone boschive sia annesse alla proprietà, che situate in altre zone della Toscana. La produzione vinicola è incentrata su due tipologie, il rosso Magnitudo a base di cabernet sauvignon, sangiovese e merlot, e questo Orofino, ottenuto dalle due varietà che tradizionalmente dànno origine al Vin Santo, trebbiano toscano e malvasia. Da subito Flavio ha agito seguendo i dettami dell’agricoltura biologica, escludendo totalmente pesticidi, diserbanti, fungicidi e quant’altro può arrecare danno all’ambiente e al raccolto, limitandosi nelle stagioni più difficili all’utilizzo di mirati interventi a base di rame e zolfo. I terreni sono impostati evitando la monocoltura, ma piuttosto cercando di mantenere la biodiversità, introducendo luoghi di rifugio e riproduzione per gli insetti predatori presenti naturalmente nell’ambiente, siepi, corridoi ecologici e altre soluzioni che favoriscano l’equilibrio dell’ecosistema. L’Orofino è prodotto in modo molto semplice, vinificato a bassa temperatura senza macerazione sulle bucce, solo acciaio e poi riposo in bottiglia. La versione 2011 presenta un colore intenso, dorato chiaro molto luminoso, mentre all’olfatto ha una bella carica floreale e di erbe di campo, a cui si accostano fieno, agrumi, pera e pesca, sfumature gessose e minerali. Al palato denota una notevole freschezza e vivacità, restituisce le note agrumate non senza l’apporto di una componente più morbida dovuta alla giusta maturazione e ad una buona presenza alcolica. Buona persistenza con finale sapido e carezzevole. ENGLISH_TASTING Flavio Rabitti found himself, at only 26 years old, in front of the opportunity to manage 10 hectares in Calzalunga, near Suvereto, and he didn’t let it slip away. Graduated in Agriculture, Flavio had for a long time the dream of achieving their own wine business, what better occasion than a land where vines and olive trees live together, offering high-quality results? Flavio is also working for the installation of an apiary from which to make good honey and sells valuable truffles obtained from forested areas is attached to the property, which in other areas of Tuscany. Wine production is based on two types, the red wine “Magnitudo” based on cabernet sauvignon, sangiovese and merlot, and this “Orofino”, obtained from two varieties that traditionally they give rise to the Vin Santo, Trebbiano Toscano and Malvasia. Flavio immediately acted according to the dictates of organic farming, completely excluding pesticides, herbicides, fungicides and so can be harmful to the environment and harvest seasons in the most difficult limiting the use of targeted interventions based on copper and sulfur. The grounds are set to avoid monoculture, but rather trying to maintain biodiversity, introducing places of refuge and breeding ground for predatory insects present naturally in the environment, hedges, ecological corridors and other solutions that promote the ecological balance. The Orofino is produced in a very simple, low temperature vinification without maceration on the skins, only steel and then rest in the bottle. The 2011 version has an intense color, very bright golden light, while the nose has a nice load of flowers and herbs, which are combined hay, citrus, pear and peach, chalky shades and minerals. The palate shows a remarkable freshness and liveliness, returns citrus notes, not without the help of a soft component due to the ripeness and a good presence of alcohol. Savory finish caressing and with good persistence.

RECENTI

  • Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

    Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

  • Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

    Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

  • Prosecco Extra Dry

    Prosecco Extra Dry

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani