NOELIA RICCI

Logo Noelia RicciIndirizzo: Via Pandolfa, 35 – 47016, Fiumana di Predappio (FO)
Tel.: +39 0543 940073
Fax: +39 0543 940073
Sito: www.noeliaricci.com
Email: info@noelaricci.it


laVINIum – 10/2018
Ho conosciuto i vini della Tenuta Pandolfa la bellezza di 17 anni fa. Perché parlo della Tenuta Pandolfa? Perché Noelia Ricci ne è una costola, un progetto nato nel 2010 dalla mente di Marco Cirese, uno dei figli e quarta generazione di una famiglia che ha iniziato l’attività nel 1941, quando la proprietà passò dai Marchesi Albicini al Commendator Giuseppe Ricci, imprenditore di Forlì.
Purtroppo la guerra mondiale produsse un brusco arresto dell’attività, l’azienda fu occupata dai tedeschi e poi attaccata dalle truppe polacche, mentre nelle sue cantine trovarono rifugio tantissimi sfollati.
Fu il figlio Giuseppe, agli inizi degli anni ’50, a riprendere ciò che era stato drammaticamente interrotto, rinnovando la Tenuta e acquisendo due poderi adiacenti per impiantare sangiovese e trebbiano.
Nel 1980 Giuseppe morì e la figlia Noelia dette un’ulteriore spinta in avanti all’azienda, consapevole delle grandi potenzialità di quelle terre; impiantò nuovi vitigni e fece costruire una nuova cantina.
Oggi la Pandolfa è di proprietà della nipote Paola Piscopo, che porta avanti l’attività vitivinicola con lo stesso entusiasmo.
Nel 2010 Marco Cirese, con il nuovo progetto dedicato alla madre, decide di investire nella ricerca con l’obiettivo di realizzare la zonazione del territorio. Con una squadra affiatata seleziona i 7 ettari migliori, oggi diventati 9, e insieme impostano l’attività riportandola a un stile classico, legato alla storia e alle tradizioni contadine, ma con un occhio alla conteporaneità.
I vini Noelia Ricci sono concepiti per ottenere eleganza, quindi niente concentrazioni di colore, estrazioni e alcolicità contenute, con l’obiettivo di mantenere i vini “digeribili”, ovvero vivi, freschi, godibili, anche quando hanno una struttura importante.
Le piante di Sangiovese sono allevate a cordone speronato e sono circondate da frangivento che le proteggono dagli eccessi di calore e ventilazione delle estati. Le piante di Trebbiano sono coltivate a guyot.
La famiglia Ricci ha sempre avuto un grande rispetto per la natura e gli animali che la popolano, per questa ragione le etichette dei vini sono sempre rappresentate da un animale.
La produzione Noelia Ricci nasce con l’annata 2013.

Vini degustatiAnnataPrezzoVoto
Romagna Sangiovese Predappio Il Sangiovese2016da 10 a 15 euro@@@@
Romagna Sangiovese Superiore Predappio Godenza2016da 15 a 25 euro@@@@@
Bro' Bianco2017da 10 a 15 euro@@@@

RECENTI

  • Igitì 2017

    Igitì 2017

  • Erbaluce di Caluso Spumante Brut Metodo Classico 2015

    Erbaluce di Caluso Spumante Brut Metodo Classico 2015

  • ILARIA SALVETTI

    ILARIA SALVETTI

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2018 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani