Moscato d’Asti 2002

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@
Data degustazione: 04/2016


Tipologia: DOCG bianco dolce
Vitigni: moscato bianco
Titolo alcolometrico: 5,5 %
Produttore: AMERIO – Azienda Agricola Amerio Mario cascina Serra Cà Nova
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 7,50 a 10 euro


Cristallino, quasi brillante, ha un colore giallo paglierino con belle nuances verdoline; nel versarlo mette in risalto una bella schiuma che lascia una discreta traccia in piccole colonnine di bollicine che dipartono dal fondo del calice. Al naso è intenso, profumato di rosa passita e dell’uva originaria, a cui si aggiungono pera, susina bianca, albicocca e pesca sciroppata. Al gusto è dolce, discretamente vivace (ci saremmo aspettati qualcosa di più), soprattutto grazie al leggero residuo di carbonica che ne limita il rischio di stucchevolezza. Certo la dolcezza è molto presente e, forse, avrebbe bisogno di un maggiore sostegno acido o carbonico, per consentire una maggior dinamicità al prodotto, ma non si può negare che sia ben fatto e di bella aromaticità. La persistenza è lunga, ma giocata un po’ troppo sui toni dolci. Servitelo ben fresco, almeno a 6-8°, questo vi consentirà di esaltarne l’acidità e aumentarne l’equilibrio. Si può bere in perfetta solitudine o accompagnare a dolci al cucchiaio come budino di vaniglia, bavarese alle fragole, savarin, crème caramel, panna cotta ai frutti di bosco.

RECENTI

  • Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

    Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

  • Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

    Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

  • Prosecco Extra Dry

    Prosecco Extra Dry

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani