Montemaggiore 2010

Degustatore: Chiara Pugina Valutazione: @@@@
Data degustazione: 07/2013


Tipologia: IGT Rosso
Vitigni: casavecchia
Titolo alcolometrico: 13,5 %
Produttore: IL VERRO
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 15 a 25 euro


Dopo un lungo e abbondante anno di maturazione in barrique nuove e 6 mesi di affinamento in bottiglia prima di trovarlo in vendita, il vino si presenta rosso rubino compatto, quasi impenetrabile e con l’unghia ancora violacea, segno distintivo di un processo evolutivo appena agli inizi. Il comparto olfattivo si gioca tutto su toni scuri a partire dalla viola, i petali rossi macerati, le more e il rabarbaro. Via via che il vino prende aria, avanzano sensazioni carnose sul filo dell’ematico e poi terra, tabacco e china per un finale più balsamico sfumato dalla percezione piacevole di erbe amaricanti. La pulizia che contraddistingue l’assaggio è anche dovuta all’attenta selezione dei grappoli fin dalla vendemmia. Infatti, solo gli acini migliori di Casavecchia vengono utilizzati per questo vino, portabandiera dell’Azienda, il resto pur sempre di alta qualità viene vinificato per diventare Lautonis. I tannini sono ancora un po’ acerbi, ma hanno solo bisogno di tempo per integrarsi perfettamente nella trama materica stretta dall’acidità, come sempre prevalente. L’apporto del legno ci svela la sua presenza lasciando affiorare morbide sensazioni vanigliate, senza comunque risultare invasivo. È però, a mio avviso, condivisibile la scelta di passare a contenitori più capienti delle classiche barrique, come avvenuto già dall’annata 2011 per far percepire al meglio tutte le doti di queste pregiate uve. Il filo conduttore sapido che ha contraddistinto tutta la produzione de Il Verro, accompagna il finale di rabarbaro e viola di un vino che saprà trovare presto il riscatto che merita. 4 meritate chiocciole, in attesa di riprovarlo in nuove e più consapevoli annate, con anche la maturità di qualche anno in più. Carni rosse ma anche selvaggina e arrosti importanti sapranno valorizzare ogni bicchiere.

RECENTI

  • Rosato 2016

    Rosato 2016

  • Chianti Puro 2016

    Chianti Puro 2016

  • Bianco del Mulino 2016

    Bianco del Mulino 2016

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani