MEOLI – Azienda Agricola Alessandro Meoli

Indirizzo: Via Cocola, 32 – 82030, Dugenta(BN)
Tel.: +39 0824 978091, +39 347 5243581
Fax: +39 0824 978091
Sito: www.aziendameoli.com
Email: info@aziendameoli.com


laVINIum – 06/2013
La storia della famiglia Meoli racconta di emigrazione, lotta, fatica, coraggio, due guerre hanno tentato di impedirne i sogni, per fortuna senza riuscirci. Tutto ha avuto inizio da Alessandro Meoli senior, che a soli 20 anni decide di lasciare San Lorenzo Maggiore, il suo piccolo paese natio nel Beneventano, per recarsi in America, dove approda nel lontano 1906. Come milioni di emigranti il viaggio e l’arrivo non sono stati facili e i primi anni sono stati segnati da fatica e sofferenza. Mille sono stati i suoi lavori, finché la fortuna tanto auspicata arriva e inizia per lui un periodo in ascesa economica e sociale.
Ma la prima guerra mondiale lo costringe a tornare al suo paese d’origine in Italia. Dopo 18 lunghi anni mette su famiglia: 3 femmine e 1 maschio, acquista dei terreni che inizierà a coltivare con passione e dedizione. Si dedica anche al commercio come mediatore nella compra-vendita e per questo viene designato con l’appellativo di “Santucc ‘ U Nutar” (Santuccio il Notaio).
Tutto sembrava finalmente realizzato, ma ecco sopraggiungere il secondo conflitto mondiale, questa volta provocando ben più drammatiche conseguenze: il lavoro di una vita viene spazzato via e, come il padre, il figlio Lorenzo a soli 17 anni lascia l’Italia per cercare fortuna oltralpi, questa volta in Svizzera. Al suo rientro, nel 1975, Lorenzo si stabilisce in modo definitivo a Dugenta, dove acquista l’attuale Azienda Agricola Meoli, condotta dal figlio Alessandro Meoli junior che, al contrario dei suoi predecessori, con i quali condivide la caparbietà, ha deciso di far fortuna nel suo Paese, con la speranza che i suoi figli Lorenzo, Marco e Alessandra, continuino il cammino intrapreso con la stessa passione e dedizione, per un’attività che non è un semplice mestiere. Come afferma lo stesso Alessandro “Una tradizione non si improvvisa, il suo valore nasce da radici profonde, su queste stesse terre, la mia famiglia per tradizione si è sempre dedicata alla coltivazione della vite e dell’ulivo. Oggi vogliamo continuare”.
Attualmente l’azienda si estende su 12 ettari nel territorio del Sannio, con 5 di vigneto coltivato a sangiovese, cabernet sauvignon, piedirosso, aglianico, uva di Troia, lambrusco Maestri, falanghina e trebbiano toscano. La forma di allevamento principale è il guyot seguito da una piccola parte coltivata a tendone. L’età media dei vigneti varia dai 35 anni per gli impianti più vecchi, fino a pochi anni per quelli più giovani.
Accanto alla viticoltura si affianca la coltivazione di 1 ettaro di oliveto secolare, situato a San Lorenzo Maggiore, con le varietà Racioppella, Ortolana e Femminella. Sia il vigneto che l’oliveto vengono condotti tramite tecniche ecocompatibili volte ad assicurare la massima qualità dei prodotti, nel totale rispetto della Natura.
Recentemente l’azienda ha valorizzato una cantina ipogea tufacea, naturalmente climatizzata, come luogo ideale per l’invecchiamento e affinamento dei vini. La produzione, in base alle annate, varia tra le 20.000 e le 25.000 bottiglie, che vengono affiancate anche da una piccola produzione di novello. L’intero processo produttivo è sotto il controllo dell’enologo Cecere Alberto, grande conoscitore del territorio sannita.

Vini degustatiAnnataPrezzoVoto
Kaos Rosso2010da 10 a 15 euro@@@@
Krai Domani2011da 7,50 a 10 euro@@@
Krè2009da 10 a 15 euro@@@@
Notàro2010da 7,50 a 10 euro@@@@
Rubens2009da 7,50 a 10 euro@@@@

RECENTI

  • Cavadiserpe Merlot – Alicante Bouschet 2016

    Cavadiserpe Merlot – Alicante Bouschet 2016

  • Atina Cabernet Realmagona 2013

    Atina Cabernet Realmagona 2013

  • Melissa Rosso Superiore Mutrò 2012

    Melissa Rosso Superiore Mutrò 2012

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2018 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani