Malvasia Il Carpino 2010

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@@@
Data degustazione: 02/2014


Tipologia: IGT Bianco
Vitigni: malvasia
Titolo alcolometrico: 14 %
Produttore: IL CARPINO – Azienda Agricola Il Carpino
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 25 a 50 euro


Questa Malvasia nasce da un piccolo appezzamento di mezzo ettaro impiantato nel lontano 1942, su terreno arenario-marnoso esposto a sud-est a 180 metri di altitudine, con una densità di 5.000 ceppi/Ha e una resa di soli 30 quintali per ettaro. Il procedimento di vinificazione prevede una settimana di macerazione a contatto con le bucce in tini aperti da 15 ettolitri, dopo la fermentazione il vino matura in grandi botti per 18 mesi, la stabilizzazione avviene naturalmente, non viene effettuata filtrazione. Nel calice si offre di colore dorato luminoso con venature verdoline; il bouquet rivela subito il vitigno di provenienza, ma con una personalità incisiva e dalle sfumature quasi raffinate: bellissime note di fiori di zagara e agrumi maturi e canditi aprono le danze, sfumature di zenzero, poi susina bianca, riflessi di menta e sambuco, leggera cotognata, finale minerale. All’assaggio è perfettamente corrispondente, caldo e ricco di polpa, con un’acidità giusta, senza pungenze e una morbidezza d’insieme che lo rende equilibrato, il finale è lungo e intenso, notevole. Cinque chiocciole meritate.

RECENTI

  • Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

    Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

  • Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

    Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

  • Prosecco Extra Dry

    Prosecco Extra Dry

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani