Luianico 2007

Degustatore: Chiara Pugina Valutazione: @@
Data degustazione: 10/2009


Tipologia: IGT Rosso
Vitigni: sangiovese
Titolo alcolometrico: 12,5 %
Produttore: FATTORIA DI LUIANO
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: fino a 5,00 euro


La famiglia Palombo da tre generazioni si occupa di vino a Mercatale Val di Pesa. L’Azienda, 20 ettari di vigne governati dal capofamiglia Antonio, produce con orgoglio Chianti Classico, la sua riserva, e altri IGT di Toscana: nel vino etichettato come “Lui di Luiano” ritroviamo anche vitigni internazionali come il cabernet sauvignon e merlot, mentre nel “Luianico”, che trova largo spazio negli scaffali della grande distribuzione, c’è solo sangiovese. Sicuramente il costo limitato ad appena 3,59 € mi porta a perdonare qualche piccola mancanza nell’analisi gustativa e a bilanciare il giudizio tecnico con la sua facilità di beva che rimane peraltro molto pulita. Mentre mi accingevo alla degustazione mi sono tornate in mente alcune situazioni vissute durante il corso AIS quando ci insegnavano a non abusare del termine “abbastanza”, previsto nella scheda tecnica. In questo caso però non lesinerò sul citato avverbio poiché nel bicchiere, ad eccezion fatta per il colore rubino molto luminoso e trasparente, il vino ci appare soltanto abbastanza consistente. L’abbastanza contraddistingue anche l’intensità e la complessità olfattiva, dove il ruolo predominante se lo contendono le note floreali di fiori dai petali rossi leggermente appassiti con quelle di susina rossa. A chiudere segue una gentile speziatura con accenni di pepe rosa e una traccia vegetale sul fondo. Fin dal primo sorso la bocca viene letteralmente invasa dall’acidità, seguita subito dall’astringenza del tannino. L’alcol è moderato, il corpo non particolarmente strutturato, e la persistenza è solo abbastanza espressa e legata ad isolati ritorni floreali. Tutto questo rende il vino alquanto sbilanciato verso le componenti dure e teso alla ricerca di un equilibrio per il momento soltanto abbastanza armonico. Un buon cibo succulento potrebbe sicuramente venire incontro alle caratteristiche organolettiche ancora un po’ “acerbe” del vino, su tutti una semplice ma appetitosa bistecca… abbastanza al sangue!

RECENTI

  • Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

    Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

  • Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

    Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

  • Prosecco Extra Dry

    Prosecco Extra Dry

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani