Lessona San Sebastiano allo Zoppo 1999

Degustatore: Fabio Cimmino Valutazione: @@@@@
Data degustazione: 05/2005


Tipologia: DOC Rosso
Vitigni: nebbiolo 90%, vespolina 10%
Titolo alcolometrico: 12,5 %
Produttore: TENUTE SELLA
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 15 a 25 euro


Nebbiolo non significa solo Barolo e Barbaresco ma anche denominazioni “minori” come Gattinara, Bramaterra e Lessona. Chi non conosce questi vini del nord Piemonte non sa cosa si perde sia in termini di pura piacevolezza sia in termini di prezzi nettamente più accessibili. I vini biellesi delle Aziende Agricole Sella ricadono nelle doc Lessona e Bramaterra e rappresentano uno dei migliori esempi di queste produzioni meno conosciute eppure sorprendentemente interessanti. Siamo lungo la fascia di colline biellesi che si estende tra il fiume Cervo e il Sesia sopra le barragge e al riparo dalle Alpi (dominate qui dal massiccio del Monte Rosa) dove i vigneti godono di condizioni climatiche particolarmente favorevoli: protetti dal vento e riscaldati dal calore proveniente dalle pianure. Il vino in questione è ottenuto da una vigna storica dalla quale si ottiene anche l’etichetta base, meno blasonata, più economica, non di meno buona, stiamo parlando della vigna dello Zoppo. Si tratta di vigneti a 360 metri di altezza piantati su un terreno di argilla silicea e sabbie marine ed esposti a sud-ovest. Qui dal nebbiolo, detto localmente spanna, nascono vini eleganti e austeri, di nerbo vigoroso e sincero, come questo Lessona S.Sebastiano allo Zoppo 1999. Alla vista il colore è un granato vivo e trasparente che vira sull’unghia verso toni aranciati. I profumi sono quelli classici di fiori rossi (rosa e viola) accompagnati da una straordinaria mineralità che richiama il ferro e la ruggine. Al palato tutto ciò trova corrispondenza in un riuscito mix di delicata dolcezza e carezzevole sapidità che rende il vino duttile e idoneo a una serie praticamente illimitata di abbinamenti. Qualunque, infatti, sarà l’abbinamento prescelto difficilmente riuscirete a non finire la bottiglia dal momento che una trascinante freschezza e una gradazione alcolica moderata garantiscono un’invidiabile e impressionante scorrevolezza alla beva.

RECENTI

  • Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

    Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

  • Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

    Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

  • Prosecco Extra Dry

    Prosecco Extra Dry

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani