Langhe Dolcetto 2009

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@
Data degustazione: 07/2011


Tipologia: DOC Rosso
Vitigni: barbera
Titolo alcolometrico: 14 %
Produttore: EMANUELE ROLFO – Azienda Agricola Cà di Cairè di Rolfo Emanuele
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 7,50 a 10 euro


Oggi ho avuto un improvviso desiderio di pranzare con la pizza, quella al taglio, dalle mie parti c’è Pizza Tre che lavora bene, con lievito naturale e impasto che “attende” almeno 24 ore prima di essere condito e infornato. Il risultato è una pizza di diversi gusti molto buona, il pomodoro e la mozzarella sono di un livello decisamente migliore della media dei prodotti utilizzati nelle pizzerie, ma anche gli altri ingredienti sono più che soddisfacenti, ne è la riprova il fatto che non ho mai avuto disturbi anche quando, come in questo caso, ne ho divorato parecchi pezzi. Pur avendo a disposizione alcune birre pregevoli in casa, ho sentito subito l’impulso di accompagnare le diverse tipologie di pizza con un vino. No, non bianco ma rosso. Ormai ho imparato che certi miti e certi abitudini consolidate mi stanno troppo stretti. Così mi sono orientato con serena sicurezza su questo Langhe Dolcetto 2009 di Emanuele Rolfo. Vino che amo, soprattutto quando non ha velleità di potenza o tenta di imitare altre tipologie della stessa zona. Questo è un vero Dolcetto in tutti i suoi aspetti, rubino violaceo alla vista, profumato di fiori e frutta raccolta da poco, sensazioni che lascia generosamente anche a bicchiere vuoto, poco importa stare a sottolineare di lampone e la ciliegia, la violetta e la rosa, la sottile sfumatura speziata. E’ gustoso, fresco, godibilissimo anche a 14 gradi centigradi, temperatura ideale in piena estate. Ha una buona persistenza e un succo davvero avvolgente con un finale che non cede quasi nulla a quella nota amaricante che a volte caratterizza questa tipologia. Con la pizza si sposa benissimo, soprattutto quella con melanzane, prosciutto crudo, pomodoro e mozzarella, ma pulisce e rinfresca ad ogni sorso con qualunque tipo di condimento. Un pranzo davvero piacevole…e da ripetere quanto prima!

RECENTI

  • Rosato 2016

    Rosato 2016

  • Chianti Puro 2016

    Chianti Puro 2016

  • Bianco del Mulino 2016

    Bianco del Mulino 2016

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani