Lamorèmio 1997

lamben1Degustatore: laVINIum
Valutazione: @@@@
Data degustazione: 032001


Tipologia: IGT Rosso
Vitigni: nerello mascalese, nero d’Avola, cabernet sauvignon
Titolo alcolometrico: 13,5 %
Produttore: BENANTI – Azienda Vinicola Benanti
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 15 a 25 euro


Esame visivo: Limpido, colore rosso rubino profondo con riflessi granati sull’unghia. Consistente. Esame olfattivo: La struttura e la grassezza intuibili alla visiva, sono confermate al naso con buona intensità e persistenza; si mescolano toni fruttati maturi di prugna e ribes nero a spezie dolci, pepe verde, cioccolato fondente, caffé tostato, note minerali e balsamiche. Questo già ricco bouquet è appena offuscato da un sottofondo un po’ ‘foxy’ che turba l’intensa capacità espressiva di questo vino. Il sentore è comunque contenuto, ma non consente di arrivare all’eccellenza qualitativa. Esame gustativo: Secco, caldo, di corpo deciso, mostra un buon bagaglio tannico, una freschezza ed una sapidità medie; pur presentando un buon corredo di morbidezza, è leggermente penalizzato da una certa pungenza che si manifesta all’atto della deglutizione che lascia percepire in lieve ritardo la piacevolezza del frutto, pur presente, in un equilibrio ancora da raggiungere. In bocca è intenso e di buona persistenza. La qualità si conferma fine. Stato evolutivo: Pronto. Giudizio finale: Un Lamorèmio la cui indubbia stoffa mostra qualche neo che non ne consente i vertici espressivi che meriterebbe. Rimane comunque un vino importante, da seguire nel tempo, in grado di emozionare.

RECENTI

  • Barbera d’Asti Poderi dei Bricchi Astigiani 2016

    Barbera d’Asti Poderi dei Bricchi Astigiani 2016

  • Barolo Bussia Dardi Le Rose 2012

    Barolo Bussia Dardi Le Rose 2012

  • VignaAlta 2015

    VignaAlta 2015

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2018 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani