Lacryma Christi del Vesuvio Gelsonero 2003

Degustatore: Fabio Cimmino
Valutazione: @@@

Data degustazione: 07/2008


Tipologia:
Vitigni: piedirosso, aglianico titolo
Titolo alcolometrico: 13,5 %
Produttore: VILLA DORA
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 7,50 a 10 euro


La vinificazione è effettuata in parte in acciaio ed in parte in botti piccole di rovere francese. Il colore è un rosso rubino scuro, discretamente denso, concentrato senza eccessi. Al naso mostra una certa chiusura ed anche dopo una lunga, necessaria, ossigenazione tende a rimanere compresso ed avviluppato su se stesso quasi schiacciato dal frutto e dall’esuberante tenore alcolico. Questa sensazione rimane preponderante in tutta la fase olfattiva pur sfumata da lievi rimandi vegetali e da più evidenti note speziate. Al palato conferma una polpa carnosa ed un estratto importante. La chiusura risulta comunque ben equilibrata, sostenuta da una piacevole freschezza ed un finale di apprezzabile sapidità. Lo abbiniamo ottimamente ad un coniglio alla cacciatora.

RECENTI

  • Inzolia 2016

    Inzolia 2016

  • Masseria Cacciagalli 2012

    Masseria Cacciagalli 2012

  • Mille 2015

    Mille 2015

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2018 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani