Isonzo del Friuli Merlot 2002

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@
Data degustazione: 11/2004


Tipologia: DOC Rosso
Vitigni: merlot
Titolo alcolometrico: 12,5 %
Produttore: FEUDI DI ROMANS – Azienda Agricola Lorenzon
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 5,00 a 7,50 euro


La linea “Feudi di Romans”, di cui questo Merlot fa parte, testimonia nelle sobrie ma eleganti etichette e, soprattutto, nei vini l’attenzione e la cura con cui la famiglia Lorenzon dispensa energie per ottenere risultati importanti. Ciascun vino rappresenta la precisa volontà di esaltare le caratteristiche peculiari del vitigno e del terroir da cui trae linfa vitale. Anche questo Merlot non fa eccezione, con il suo colore vivo, rubino intenso e dai bei riflessi lunminosi; i profumi sono senz’altro riconducibili al vitigno, ma con in più una rotondità e una ricchezza ereditate dal passaggio nel rovere di Slavonia, assai meno aggressivo della barrique. Una macedonia di frutti rossi, mora, mirtillo, ciliegia nera e lampone, si accompagna a delicate sfumature tostate e speziate, mentre la componente erbacea è quasi impercettibile. Al gusto mostra un buon corpo, tannini delicati e abbastanza maturi, sulla lingua si percepisce una piacevole sapidità, mentre al retrogusto affiorano leggere percezioni di peperone rosso accompagnate dal frutto e da una sottile vena minerale. Il finale è pulito e di buona lunghezza. Servitelo a 17-18° con ravioli allo stracotto di manzo, bomba di riso al piccione disossato, coda di manzo alla vaccinara, colombacci allo spiedo.

RECENTI

  • Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

    Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

  • Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

    Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

  • Prosecco Extra Dry

    Prosecco Extra Dry

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani