Isonzo del Friuli Friulano Tenuta Luisa 2009

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@@
Data degustazione: 08/2010


Tipologia: DOC Bianco
Vitigni: tocai friulano
Titolo alcolometrico: 13,5 %
Produttore: TENUTA LUISA
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 10 a 15 euro


Come tutti i bianchi della linea “Tenuta Luisa”, anche il Friulano viene vinificato con la stessa metodologia adottata per il Pinot Grigio. Ci tengo a ricordare, perché non vanno dimenticate le nuove generazioni di appassionati che si accostano al mondo del vino, la lunga querelle fra Ungheria e Italia sulla paternità del nome “Tocai”, che si è conclusa nel 2005 con l’irrevocabile decisione della Corte europea di giustizia del Lussemburgo – alla quale i produttori friulani si erano appellati sperando potesse bloccare gli accordi siglati nel 1993 tra la Comunità europea e l’Ungheria – che ha decretato che dal 1° aprile 2007 non è più possibile utilizzare la denominazione “Tocai friulano” per i vini italiani ottenuti da questo vitigno simbolo della terra friulana. La rinuncia a questo nome storico non è stata indolore, ma come è logico bisogna guardare avanti, alla fine quello che conta è che questo vino continui a rappresentare, a prescindere dal nome, un punto di riferimento della tradizione friulana. Presenta un colore paglierino intenso con suggestive nances verdoline. Il bouquet chiarisce subito di quale vitigno si tratta, sia nelle belle sfumature floreali che nella caratteristica nota di mandorla amara, arricchite da sensazioni di erbe aromatiche, mentuccia in particolare, mela verde, pera, agrumi e un sottofondo minerale e di gesso. Al palato evidenzia la sua gioventù nella vivida freschezza che ci rimanda ai toni agrumati, ma le sue caratteristiche di eleganza e buona complessità lasciano presumere una interessante prospettiva evolutiva. Vista la stagione perché non provarlo con prosciutto di Sauris e fichi? Da abbinare anche con orzo e fagioli, risotto con porro e salsiccia, spaghetti alle cozze, vongole aglio e prezzemolo, frico con le patate, vista la buona struttura anche con un coniglio ripieno potrebbe dare grande soddisfazione.

RECENTI

  • Rosato 2016

    Rosato 2016

  • Chianti Puro 2016

    Chianti Puro 2016

  • Bianco del Mulino 2016

    Bianco del Mulino 2016

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani