Irpinia Serena Aglianico Rosé 2006

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@
Data degustazione: 06/2007


Tipologia: DOC rosato
Vitigni: aglianico
Titolo alcolometrico: 13 %
Produttore: VILLA DIAMANTE – Azienda Agricola Villa Diamante
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 7,50 a 10 euro


Appena saputo da Antoine Gaita che stava affinando nella sua cantina un aglianico in versione rosata, mi sono subito spinto a chiedergli di farmene avere qualche bottiglia. Chi conosce il Fiano di Avellino Vigna della Congregazione di Villa Diamante sa che è un bianco lontano anni luce da qualsiasi interpretazione standard, la sua personalità è assolutamente unica e riconoscibile. Si può discuterne, non essere tutti d’accordo, ma non può lasciare certo indifferenti. E’ per questo, essendo un amante e sostenitore dei vini rosati, che non potevo farmi sfuggire l’occasione di “collaudare” il Serena 2006, prima versione di un vino rosato da Antoine fortemente voluto, fermentato e maturato in acciaio. Il grosso handicap di questa new entry sta nella quantità prodotta: poco più di mille bottiglie, di cui oltre il 60% già venduto all’estero. Insomma è rimasto ben poco, per cui vi consiglio di contattarlo prima possibile (antoine.gaita1@tin.it) se non volete perdere l’occasione di degustarlo. Ora non mi resta che aprirlo e verificarne gli effetti…E rosato è, senza dubbio, sin dal delizioso colore cerasuolo con venature granate che ci ricordano il vitigno di provenienza. Naso fresco e pimpante, ancora non del tutto assestato, si colgono note di geranio, ciliegia, melagrana, mela annurca, pesca bianca. Al palato esce fuori con determinazione, con una vena acida spiccata e un tannino orgoglioso nella sua apparente espressione minimalista, mentre il frutto appare addirittura venato di striature citrine che lo esaltano lasciando la lingua “punta nel vivo”, vibrante ma straordinariamente pulita. Riassaggiarlo è d’obbligo, anzi, viene istintivo, con la scusa di non averne afferrato appieno tutte le sfumature, ed eccolo ritornare fragrante, impulsivo, quasi vulcanico. Si manda giù a meraviglia, speranzosi che non finisca. Vicinissimo alle quattro chiocciole, solo per la scarsità di bottiglie…

RECENTI

  • Prosecco Extra Dry

    Prosecco Extra Dry

  • Prosecco Brut

    Prosecco Brut

  • VIGNA BELVEDERE

    VIGNA BELVEDERE

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani