GIANFRANCO FINO

Indirizzo: Via Piave, 12 – 74028, Sava(TA)
Telefono: +39 099 7773970
Fax: +39 099 7773970
WWW: www.gianfrancofino.it
Email: gianfrancofino@libero.it


laVINIum – 01/2013

Sono ormai tre anni che seguo da molto vicino i vini di Gianfranco Fino e Simona Natale e devo dire che, nonostante le avversità e gli andamenti stagionali, ho trovato un costante, seppur minimo, miglioramento (a quei livelli, non è facile): non è certo un caso che ultimamente risulti sempre ai vertici di tutte le graduatorie e gli annuari del vino!
E’ una viticoltura estrema la sua, iniziata solo nel 2004 con l’acquisto di vigneti nell’Agro di Manduria in provincia di Taranto. I vigneti sono pressoché a livello del mare e dal quale distano qualche chilometro; il sesto d’impianto è abbastanza fitto, circa 5.000 ceppi per ettaro, ed il tipo di allevamento è ad alberello. Le piante hanno una età media di circa 50 anni, con una resa per pianta di 400 grammi per il Primitivo e circa 800 grammi per il Negramaro; e questo fa la differenza.
L’utilizzo dei prodotti chimici è limitato alla copertura dai rischi stagionali di infezioni della vite e le erbe infestanti vengono sfalciate. Dopo una leggera surmaturazione in pianta (limitata a meno di una settimana), le uve vengono raccolte e portate in cantina per la vinificazione. La maturazione in barriques, metà nuove e metà di secondo passaggio, è limitata ad 8-10 mesi con frequenti batonnages. Senza filtrazioni o stabilizzazione tartarica, il vino affina per sei mesi in bottiglia prima di essere immesso in commercio.
La produzione dei vini è limitata: circa 15.000 bottiglie di ES e 3.000 bottiglie di JO. L’estensione dei vigneti è di 7 ettari per il Primitivo ed appena un ettaro di Negramaro. L’eccessiva parcellizzazione delle proprietà agricole in Manduria e la volontà di proseguire con piante così vecchie, lasciano poco spazio ad un incremento massivo della produzione.
Gianfranco e Simona sono persone intelligenti e senza grilli per la testa, credo che non prenderanno mai decisioni che portano ad un aumento smisurato della produzione a scapito della qualità. Sicuramente cercheranno di incrementare quella attuale, ma con vigneti della stessa classe, per darci la stessa qualità.

Vini degustatiAnnataPrezzoVoto
Jo2011da 25 a 50 euro@@@@
Primitivo di Manduria Es2011da 25 a 50 euro@@@@@
Primitivo di Manduria Es2011da 25 a 50 euro@@@@@

RECENTI

  • Ormeasco di Pornassio Peinetti 2016

    Ormeasco di Pornassio Peinetti 2016

  • Riviera Ligure di Ponente Pigato Albium 2015

    Riviera Ligure di Ponente Pigato Albium 2015

  • Riviera Ligure di Ponente Vermentino Vigna Sorì 2016

    Riviera Ligure di Ponente Vermentino Vigna Sorì 2016

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani