Gagio 2008

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@
Data degustazione: 07/2010


Tipologia: IGT Bianco
Vitigni: trebbiano
Titolo alcolometrico: 12 %
Produttore: DALLE NOSTRE MANI – di Rosetti Giulio Wilson e Tardelli Lapo
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 7,50 a 10 euro


La gradazione in etichetta di questi vini la dice lunga sulla volontà dei produttori di non forzare la mano, di non eccedere nelle basse rese, di tenere alto il livello di digeribilità del vino. Dodici gradi sono rari e benvenuti, poiché l’alcol fa male e ci impone di bere sempre minori quantità, non solo se dobbiamo guidare un’autovettura, ma anche se il vino ha una notevole gradazione, perché c’è una bella differenza tra un 12 gradi come questo e uno che ne contenga anche tre o quattro in più. Il Gagio è un trebbiano in purezza, frutto di una selezione accurata dei migliori grappoli giunti a piena maturazione, ci propone un colore paglierino intenso con riflessi dorati e un bouquet deliziosamente floreale e fruttato, di biancospino, pesca bianca, mela golden, scorza di limone e cedro, una sottile vena minerale. Al palato è giovane, pervaso da una appassionata acidità che ne alimenta i toni agrumati, non ha particolare complessità ma pulisce la bocca in modo esemplare e stimola la salivazione affiancando sensazioni sapide, un invito al pasto, dai salumi ai formaggi molli erborinati, dalle trenette al pesto agli involtini di vitello al prosciutto crudo, verdure alla griglia, lavarello al prezzemolo, trota al cartoccio. Deliziosa l’etichetta della brava Brunella Baldi.

RECENTI

  • Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

    Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

  • Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

    Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

  • Prosecco Extra Dry

    Prosecco Extra Dry

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani