Friuli Grave Chardonnay 1999

Degustatore: laVINIum Valutazione: @@@
Data degustazione: 03/2001


Tipologia: DOC Bianco
Vitigni: chardonnay
Titolo alcolometrico: 12,5 %
Produttore: I MAGREDI – Azienda Agricola di Michelangelo Tombacco
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 5,00 a 7,50 euro


Esame visivo: Cristallino, giallo paglierino intenso e vivido, di media consistenza. Esame olfattivo: Al naso si esprime con buona intensità e persistenza, giocando su profumi delicati di piccoli fiori gialli e bianchi, ma soprattutto su aromi fruttati di pesca, mela gialla, agrumi e una punta di banana abbastanza matura; affiorano anche lievi note burrose e vegetali. La qualità è fine. Esame gustativo: secco, caldo, anche al palato conferma un’impronta delicata, quasi morbida, il corpo è fine, sinuoso; ben bilanciato tra freschezza/sapidità e morbidezza, in un equilibrio già ottimale. Ritornano gli agrumi e una leggera percezione di miele; in bocca si mostra quasi intenso e di persistenza più che soddisfacente. La qualità è pienamente confermata. Stato evolutivo: Pronto. Giudizio finale: Vino dall’ottimo equilibrio ed eleganza, non complesso, ma estremamente piacevole; fa piacere ogni tanto imbattersi in uno Chardonnay senza eccessi, senza tracotante grassezza. Siamo convinti che possa trovare molti estimatori. Abbinamenti: Pesci di lago e di torrente, trota salmonata in salsa worcester, anguilla allo spiedo con alloro e salvia, o i Giambars (gamberi d’acqua dolce alle erbe aromatiche) con la polenta.

RECENTI

  • Riviera Ligure di Ponente Granaccia Rebosso 2016

    Riviera Ligure di Ponente Granaccia Rebosso 2016

  • Ormeasco di Pornassio Peinetti 2016

    Ormeasco di Pornassio Peinetti 2016

  • Riviera Ligure di Ponente Pigato Albium 2015

    Riviera Ligure di Ponente Pigato Albium 2015

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani