FOSSO DEGLI ANGELI

Indirizzo: Contrada Acquaro, 12 – 82027, Casalduni(BN)
Telefono: +39 349 2662936
Fax: +39 0824 1810516
WWW: www.fossodegliangeli.com
Email: info@fossodegliangeli.com


laVINIum – 12/2014
Che dire, a distanza di un solo anno dalla precedente recensione, questi ragazzi, con il non trascurabile aiuto di un esperto come Roberto Mazzer, stanno dimostrando di essere una delle nuove realtà del Sannio in grado di alzare l’asticella qualitativà della zona, senza sé e senza ma.
Se per le uve bianche, fiano, falanghina e greco, sembrano avere impostato tutto alla perfezione, per quelle rosse c’è ancora da aspettare l’ingresso dell’aglianico, sicuramente varietà più caratterizzante rispetto al sangiovese, attualmente proposto a fianco del lambrusco nel Beneventano Silvis, nella versione 2012 un po’ meno convincente della precedente.
Eccellente la Falanghina Maior, che fa un ulteriore balzo in avanti, rivelandosi una delle migliori della zona. In crescita anche il Fiano Dulcis e il Greco Suavis. Aspettiamo pazientemente l’aglianico…

04/2013
E’ stata una svolta fondamentale quella di iniziare a imbottigliare nel 2011. Fino a pochi anni fa le uve venivano vendute alla cantina sociale, ma il passaggio generazionale a Marenza Pengue e Pasquale Giordano, forti del contributo di un enologo esperto come Roberto Mazzer (da anni attivo nel territorio, hanno la sua firma etichette di aziende come Corte Normanna, De Lucia, Terra dei Briganti e l’azienda di Capri Vinicola Tiberio dei fratelli Brunetti), ha modificato sostanzialmente i propositi e gli obiettivi di Fosso degli Angeli.
Il marchio aziendale deriva dal nome di un oliveto secolare di proprietà, infatti olivi e viti condividono i 32 ettari di proprietà, ripartiti tra i comuni di Guardia Sanframondi, Casalduni, San Lupo e Castelvenere, tutti in provincia di Benevento. In azienda si lavora non trascurando il rispetto dell’ambiente, infatti il fabbisogno energetico è completamente garantito da un impianto fotovoltaico, mentre le procedure agronomiche si attengono agli standard dell’agricoltura biologica e tutti i processi di trasformazione sono stati rivisti per ridurre al minimo le emissioni in atmosfera.
Al momento la produzione vinicola prevede tre tipologie: le Doc Sannio Fiano Dulcis e Greco Suavis, e l’igt Beneventano Rosso Silvis, ottenuto da sangiovese e lambrusco, a cui seguiranno altri vini con le altre uve aziendali, falanghina, sciascinoso e piedirosso. La 2011, dunque, è la prima annata in commercio, un inizio che potremmo definire sorprendente, tutti e tre i vini si sono rivelati di notevole livello, è soprattutto la materia prima a fare la differenza, infatti in cantina non si è fatto uso di legno e i procedimenti di vinificazione hanno magnificamente esaltato i profumi varietali. Freschezza e corpo, carattere, territorialità, tutti elementi che abbiamo ritrovato nel calice, una qualità indiscutibile ad un prezzo davvero invitante. Inizio davvero promettente per un’altra realtà campana che conferma quanto questa regione abbia numerose frecce al proprio arco.

Vini degustatiAnnataPrezzoVoto
Falanghina del Sannio Maior2012da 7,50 a 10 euro@@@
Falanghina del Sannio Maior2013da 7,50 a 10 euro@@@@
Sannio Fiano Dulcis2011da 7,50 a 10 euro@@@@
Sannio Fiano Dulcis2012da 7,50 a 10 euro@@@@
Sannio Fiano Ver Sacrum2012da 15 a 25 euro@@@@
Sannio Greco Suavis2011da 7,50 a 10 euro@@@@
Sannio Greco Suavis2012da 7,50 a 10 euro@@@@
Sannio Safinim Riserva2012da 15 a 25 euro@@@@
Silvis Rosso2011da 7,50 a 10 euro@@@@
Silvis Rosso2012da 7,50 a 10 euro@@@

RECENTI

  • Riviera Ligure di Ponente Vermentino Vigna Sorì 2016

    Riviera Ligure di Ponente Vermentino Vigna Sorì 2016

  • Riviera Ligure di Ponente Pigato Cygnus 2016

    Riviera Ligure di Ponente Pigato Cygnus 2016

  • POGGIO DEI GORLERI

    POGGIO DEI GORLERI

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani