FORTI DEL VENTO

Indirizzo: Strada Voltri, 47B – 15076, Ovada(AL)
Telefono: +39 0143 822764
Fax: +39 0131 020112
WWW: www.fortidelvento.com
Email: info@fortidelvento.com


laVINIum – 10/2010
Basta fare un giro sul loro sito e sul blog per rendersi conto che Tomaso Armento e Marco Tacchino sono mossi innanzitutto dalla passione, una passione consapevole, che li spinge anche a comunicare il loro mondo e il loro pensiero utilizzando metodi da tempo disponibili ma dei quali ancora troppi produttori non hanno colto l’importanza. Certo appartenere ad una generazione più recente favorisce questo approccio attraverso le nuove forme di comunicazione disponibili, d’altronde non è facile farsi conoscere in un mare magnum di aziende vinicole sparse in tutto il mondo.
Qui siamo nell’Alto Monferrato, in un’area a nord della Liguria che forma un immaginario triangolo scaleno i cui vertici sono i comuni di Ovada, Rocca Grimalda e Castelletto d’Orba, attraversata dall’A 26, la cosiddetta autostrada dei trafori che sale da Genova e divide in due il Piemonte fino alle Alpi. Amici e compagni di lavoro, Marco e Tomaso hanno ereditato l’amore per la loro terra dai rispettivi nonni, senso del lavoro e della disciplina li guidano verso un percorso innovativo con il sostegno dell’esperienza tramandata dai propri antenati. Ovada è la sede dell’azienda e il nome, Forti del Vento, è il manifesto della loro filosofia: tutto si genera attraverso i contrasti, forza e leggerezza, materia e spirito. Fare il vino con il solo obiettivo di venderlo non fa parte del loro pensiero, quello che conta è trasmettere attraverso questo prezioso nettare tutto l’impegno e l’amore che hanno messo per realizzarlo, deve raccontare di quei luoghi, deve avere il sapore della terra da cui proviene, rivelare il cuore della vigna prima della precisione in cantina, il rispetto del territorio, tutto questo deve arrivare a chi acquisterà e berrà i loro prodotti. Sarà questa la massima gratificazione di tanto lavoro.
Cinque ettari vitati su terreni collinari a circa 300 metri di altitudine, poco più poco meno, con i filari sistemati a girapoggio, cioè seguendo le linee di livello perpendicolarmente alle pendenza della collina, sistema ideale per sfruttare al massimo l’esposizione. Per combattere l’azione erosiva delle piogge e favorire l’equilibrio delle sostanze necessarie al terreno si usa l’inerbimento. Si è lavorato molto per restaurare e ricuperare vecchie vigne di dolcetto, alcune di queste hanno i filari disposti su ciglioni, ovvero leggeri terrazzamenti su cui poggiano le viti. Le altre uve coltivate sono barbera, cortese, cabernet sauvignon, merlot, chardonnay, sauvignon, albarossa, incrocio fra chatus (nebbiolo di Dronero, una varietà diversa dal nebbiolo, rilevata nel 2001 con l’impiego di marcatori microsatellitari dall’equipe della dottoressa Schneider) e barbera effettuato dal prof. Giovanni Dalmasso nel 1938, e il nibiö, varietà storica di dolcetto dell’Alessandrino che ha rischiato di scomparire a causa della sua bassa produttività.
Quattro vini sono già scesi in pista e si sono fatti ampiamente apprezzare, ma ce ne sono altri in lavorazione che usciranno nei prossimi due anni, come l’Altaguardia (2012), albarossa in purezza, il Muda (2011), assemblaggio di dolcetto, merlot e cabernet sauvignon, il nibiö Venti Passi (2011) e il Capovia (2011), proveniente da vigneti di oltre 40 anni.

Vini degustatiAnnataPrezzoVoto
Barbera del Monferrato Superiore Podej2008da 10 a 15 euro@@@@
Monferrato Bianco An Piota2009da 7,50 a 10 euro@@@
Monferrato Rosso Alto Fhrà2008da 7,50 a 10 euro@@@@
Monferrato Rosso Alto Fhrà2009da 7,50 a 10 euro@@@@
Monferrato Rosso Capovia2008da 10 a 15 euro@@@@
Monferrato Rosso Ventipassi2009da 10 a 15 euro@@@@
Ovada Ottotori2008da 10 a 15 euro@@@@

RECENTI

  • Ormeasco di Pornassio Peinetti 2016

    Ormeasco di Pornassio Peinetti 2016

  • Riviera Ligure di Ponente Pigato Albium 2015

    Riviera Ligure di Ponente Pigato Albium 2015

  • Riviera Ligure di Ponente Vermentino Vigna Sorì 2016

    Riviera Ligure di Ponente Vermentino Vigna Sorì 2016

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani