FORESTI – Azienda Vitivinicola Foresti

Indirizzo: Via Braie, 223 – Località Camporosso Mare – 18033, Camporosso(IM)
Telefono: +39 0184 292377
Fax: +39 0184 250922
WWW: www.forestiwine.it
Email: info@forestiwine.it

laVINIum – 05/2001
Si è spesso parlato di regioni italiane che da anni sono sulla cresta dell’onda nello sviluppo vitivinicolo; la Toscana, il Piemonte, il Friuli e, ultimamente la Sicilia. Regioni diverse, con una loro storia ed una loro cultura, che hanno avuto dalla loro parte, condizioni favorevoli alla coltivazione della vite, sia grazie al clima particolarmente adatto, sia per la composizione e collocazione dei terreni. La Liguria è una terra difficile, la sua conformazione ha spinto gli abitanti, sin dall’antichità, a divenire un popolo di navigatori; le montagne scoscese, la viabilità difficile rendevano impraticabile qualsiasi forma di commercio via terra. E la mancanza di politiche di ammodernamento agrario ha portato all’abbandono di massa dalle montagne, già dalla prima metà del XIX secolo. Era quindi inevitabile un certo ristagno nel settore vitivinicolo, basti pensare ad una zona come le Cinque Terre, sicuramente vocata, ma difficilissima da lavorare, a causa dei pendii quasi a strapiombo sul mare. Ciononostante, la Liguria sta subendo l’influenza del progresso enologico che ha ormai coinvolto l’intera penisola. Negli ultimi anni si sta assistendo ad una progressiva crescita della qualità media dei vini della regione, nuove realtà stanno emergendo nelle aree “storiche” e più vocate a dare nuovo lustro ed idee. L’azienda di Marco Foresti, è senz’altro esempio calzante di questa rinascita. Fondata nel 1979, a Camporosso, tra Ventimiglia e Bordighera, a ridosso del confine con la Francia, dispone oggi di oltre 20 ettari di vigneti, tutti situati nella zona delle DOC Riviera Ligure di Ponente e Rossese di Dolceacqua. Le cantine sono attrezzate con moderni macchinari per ottenere i migliori risultati nella lavorazione del prodotto (presse pneumatiche, vasche inox termocontrollate, impianti di stabilizzazione e filtratura, imbottigliamento sterile, magazzini condizionati), sotto la supervisione del bravissimo enologo piemontese Giuliano Noé e dell’agronomo Tonino Gastaldo, cittadino di Camporosso.
La filosofia aziendale, perfettamente ritrovata nei vini degustati, mira ad una produzione di alto livello qualitativo (nessun vino è sotto la soglia degli 80 punti, poche aziende possono vantare una media così elevata) e ad ottenere il massimo equilibrio fra tradizione ed innovazione. La gamma dei vini è suddivisa in tre linee distinte: Riviera Ligure di Ponente “I Soli” nelle due versioni Vermentino e Pigato; “I Vigneti” che comprende il Riviera Ligure di Ponente Vermentino Vigneto Selvadolce, i Rossese di Dolceacqua Vigneto Morghe e Vigneto Luvaira; “Il Rossese” che comprende i Rossese di Dolceacqua base e superiore. Anche nella scelta delle tipologie l’azienda, a nostro parere ha voluto giustamente contenere il numero dei prodotti, evitando di disperderne le caratteristiche qualitative. Siamo rimasti piacevolmente impressionati dal dal Pigato e dal Vermentino della linea “I Soli”, vini di grande tipicità eppure moderni, accattivanti, ma amche dallo splendido Rossese di Dolceacqua Vigneto Luvaira, vino di grande fascino ed eleganza. Vi consigliamo di fare una ricca scorta di questi vini, vale la pena provarli tutti.

Vini degustatiAnnataPrezzoVoto
Riviera Ligure di Ponente Pigato I Soli 2000 N/A @@@
Riviera Ligure di Ponente Vermentino I Soli 2000 N/A @@@
Riviera Ligure di Ponente Vermentino Vigneto Selvadolce 1999 N/A @@@@
Rossese di Dolceacqua Superiore 1999 N/A @@
Rossese di Dolceacqua Vigneto Luvaira di Bertù 1999 N/A @@@@
Rossese di Dolceacqua Vigneto Morghe 1999 N/A @@@

RECENTI

  • Riviera Ligure di Ponente Granaccia Rebosso 2016

    Riviera Ligure di Ponente Granaccia Rebosso 2016

  • Ormeasco di Pornassio Peinetti 2016

    Ormeasco di Pornassio Peinetti 2016

  • Riviera Ligure di Ponente Pigato Albium 2015

    Riviera Ligure di Ponente Pigato Albium 2015

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani