Fiano di Avellino 2002

Degustatore: Fabio Cimmino Valutazione: @@@@
Data degustazione: 07/2003


Tipologia: DOC Bianco
Vitigni: fiano
Titolo alcolometrico: 12,5 %
Produttore: MACCHIALUPA – Azienda Agricola Macchialupa
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 7,50 a 10 euro


La cantina Macchialupa nasce all’incirca 2 anni fa, grazie alla passione di un enologo e di un agronomo per i vitigni autoctoni irpini, dall’Aglianico di Taurasi al Fiano di Avellino ed il Greco di Tufo. I vini sono, da subito, una gradita e positiva sorpresa. I vigneti dimorano ad una quota di 450 metri sul livello del mare. Siamo sulle dorsali che si elevano a destra della Valle del Sabato, al confine della provincia di Avellino con quella di Benevento, su di un territorio tipicamente collinare. La Cantina Macchialupa, così come recita a giusto titolo il depliant aziendale, è situata in un luogo dove di giorno esiste un silenzio solenne e misterioso, accarezzato da un clima ideale, asciutto d’inverno e ventilato d’estate, e dove è possibile produrre vini che riflettano il calore del sud e l’amore per una terra ricca di tradizione e cultura enologica. Il Fiano di Avellino fin dagli esordi ha dimostrato di essere uno dei punti di forza della azienda offrendo un carattere fine ed elegante. L’annata non è stata, sicuramente, tra le più benevoli ma i bianchi di alcune (a dire il vero ben poche) aziende, non sembrano aver sofferto quanto i rossi, regalando così, talvolta, punte di eccellenza. Colore paglierino non particolarmente intenso. Profumi delicati di ginestra e biancospino, di frutta tropicale nonchè la caratteristica nocciola si fondono piacevolmente insieme. In bocca il vino ci delizia con una beva scorrevole sostenuta da una vibrante acidità. Da berne a garganella… Campania felix a tutti

RECENTI

  • Rosato 2016

    Rosato 2016

  • Chianti Puro 2016

    Chianti Puro 2016

  • Bianco del Mulino 2016

    Bianco del Mulino 2016

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani