Fiano 2009

carbone_fianoDegustatore: Roberto Giuliani
Valutazione: @@@@
Data degustazione: 07/2010


Tipologia: IGT Bianco
Vitigni: fiano
Titolo alcolometrico: 13,5 %
Produttore: CARBONE
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 10 a 15 euro


Andare nel Vulture è una tappa obbligata, sia per la bellezza dei luoghi che per capire perché l’aglianico di quella terra è tanto diverso, soprattutto nelle zone più limitrofe al vulcano, da quello di Taurasi o del Taburno. Ma oggi parliamo di un altro vino, bianco, alla sua seconda uscita, un Fiano che, anch’esso, non può avere alcun rapporto con quello dell’avellinese, ed è bene saperlo altrimenti non si può comprenderne la natura. Le vigne si trovano a 500 metri s.l.m., nel comune di Melfi, a fianco di quelle di aglianico, ho potuto vederle accompagnato da Sara Carbone. A detta di numerosi storici l’antica Lucania non arrivava fin qui ma si fermava davanti alle acque del Bradano, ma sta di fatto che gli abitanti della Basilicata si chiamano lucani, come lucano è questo vino, sin dal profumo di agrumi e pietre, di susine e pesche bianche, di nocciolo di mandorla, se lasciamo senza timore che salga un po’ di temperatura emergono note di salsedine ed erbe aromatiche, di ribes bianco. La bocca è fortemente sapida, ricca di sapore, fluida nel suo progressivo diffondersi, hai la sensazione di un frutto sul filo della maturità dolce che inganna sulla presenza dell’acidità, invece giusta e ben dosata. Certamente è un “altro” Fiano, diverso e a tratti spiazzante ma proprio per questo stimolante, appena minerale, il tocco del vulcano si fa sentire, così come la sua ancora decisa giovinezza, sarà interessante vedere cosa potrà dare quando le piante avranno raggiunto piena maturità. Per ora è già un bel bere. Quattro chiocciole in prospettiva.

RECENTI

  • Barbera d’Asti Poderi dei Bricchi Astigiani 2016

    Barbera d’Asti Poderi dei Bricchi Astigiani 2016

  • Barolo Bussia Dardi Le Rose 2012

    Barolo Bussia Dardi Le Rose 2012

  • VignaAlta 2015

    VignaAlta 2015

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2018 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani