Dolcetto di Ovada Superiore L’Arciprete 1998

Degustatore: Roberto Giuliani
Valutazione: @@@
Data degustazione: 01/2015


Tipologia: DOC Rosso
Vitigni: dolcetto
Titolo alcolometrico: 15,5 %
Produttore: GHIO – Azienda Agricola Ghio Roberto – Vigneti Piemontemare
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 15 a 25 euro


Sito nel comune di Bosio, è ottenuto da una varietà di dolcetto dal peduncolo rosso denominata “nibiö”, ha un’alcolicità che quasi impressiona, 15,5%, davvero elevata, in parte giustificata dal fatto che negli anni ’90 molte aziende hanno puntato a concentrazione ed estrazione per ottenere vini potenti. Ciò nonostante, il vino si presenta di colore granato ancora luminoso, frutta in composta e notevole apporto speziato; l’assaggio rivela ancora una buona acidità, struttura importante ma tutto sommato non pesante, il finale però non può nascondere la forte sensazione di calore indotta dall’alcol. Il vino ha comunque un suo perché, pur restando, a mio avviso, molto lontano da quell’eleganza e piacevolezza che contraddistingue i vini dell’Ovadese.

RECENTI

  • Coste della Sesia Nebbiolo Castleng 2015

    Coste della Sesia Nebbiolo Castleng 2015

  • Olevano Romano Cesanese Collepazzo 2014

    Olevano Romano Cesanese Collepazzo 2014

  • Cesanese del Piglio Collefurno 2014

    Cesanese del Piglio Collefurno 2014

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2018 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani