Dolcetto di Ovada Armasù 2007

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@@
Data degustazione: 09/2009


Tipologia: DOC Rosso
Vitigni: dolcetto
Titolo alcolometrico: 13,5 %
Produttore: CASCINA TOLLU – di Sonia Calugi Armento
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 7,50 a 10 euro


Del dolcetto esistono un’infinità di versioni, sebbene la maggior parte delle persone non proprio “esperte” lo ricorda come un vino semplice, fruttato, da tutto pasto, non in grado di invecchiare. Ci sono molte, troppe denominazioni di origine intorno a questo vitigno, ma alcune zone si distinguono per le caratteristiche dei terreni e dei microclimi diversi, per il modo di lavorare in vigna e le peculiarità dei vini che ne scaturiscono. Una delle aree dove trova efficaci risultati è sicuramente quella intorno al comune di Ovada, dove mediamente i vini non raggiungono la struttura e non hanno i tannini decisi di quelli di Dogliani, ma viaggiano su un piano intermedio, ovviamente con le logiche differenze da produttore a produttore. L’Armasù 2007 ha proprio questo aspetto, un bel colore rubino vivo senza eccessi di concentrazione, un bouquet elegante, già aperto, che spazia dalla viola alla ciliegia, al lampone, con delicate sfumature speziate che fanno da contorno e una vena quasi pepata indubbiamente stuzzicante, e non è difficile percepire una certa mineralità. L’assaggio è molto convincente, pieno e avvolgente, succoso, ma non leggero, che va via veloce, anzi, la struttura, la freschezza, la delicata ma solida tannicità, le venature di liquirizia che circondano il frutto, rendono questo Dolcetto davvero godibilissimo. Fanno bene gli Armento a credere in quest’uva e a dedicarle tutto il loro impegno.

RECENTI

  • Sforzato di Valtellina Runco de Onego 2013

    Sforzato di Valtellina Runco de Onego 2013

  • Taurasi 2010

    Taurasi 2010

  • Valtellina Superiore Pietrisco 2013

    Valtellina Superiore Pietrisco 2013

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani