COZZO MARIO – Cascine Lasagna e Braida

Indirizzo: Borgata Gombe, 68 – Località Madonna delle Grazie – 12063, Dogliani(CN)
Telefono: +39 0173 70571
Fax: +39 0173 70713
WWW: www.cozzomario.it
Email: info@cozzomario.it


laVINIum – 08/2009
La famiglia Cozzo è ormai un punto di riferimento in Langa, la qualità dei vini è sempre alta e lo stile preciso, distinguibile, una sicurezza. Qui il Dolcetto riesce ad esprimere due valori apparentemente incompatibili, ovvero fresca bevibilità e longevità. Un recentissimo riassaggio del Vigna Pregliasco 2004 conferma questa qualità importante per un vino che, nell’opinione comune, è fatto per essere consumato in tempi abbastanza brevi. La sua struttura e complessità testimoniano una marcia superiore, pur non abbandonando l’importante aspetto della digeribilità e gradevolezza, ma non dobbiamo dimenticare che qui siamo a Dogliani, da queste terre nascono vini di carattere, strutturati, con un tannino più deciso, quindi dei Dolcetto diversi. Quest’anno abbiamo provato la versione 2006 sia del Dolcetto che della Barbera d’Alba Serae, e abbiamo avuto solo impressioni positive, nessun dubbio, nessuna perplessità.
Il Langhe Countach, che si fregia di un sempre maggiore apporto di syrah, viaggia ovviamente su percorsi diversi, è un vino dal tessuto ricco e complesso, il vitigno sembra essersi perfettamente adeguato al clima di queste zone e non nasconde i suoi tratti speziati e selvatici, ben sostenuto dal guizzo acido della barbera.

02/2006
E’ stato in occasione della prima manifestazione albese dedicata a questo vitigno (Dolcetto & Dolcetto), che si è svolta all’inizio di settembre del 2005, che ho potuto assaggiare i vini di Mario Cozzo. Ne ho avuto subito un’impressione positiva, tanto da proporre al produttore di mandarmi gli altri prodotti affinché potessi parlarne in modo più approfondito. Così, oltre ai Dolcetto di Dogliani Vigna Pregliasco e Vigna Dusin, e ad una piacevolissima Freisa, proprio nello stile che piace a me, ho avuto modo di degustare anche un altro Dolcetto, il Madonna delle Grazie, le Barbere base e Serae, il Langhe Countach.
Il quadro che ne è emerso è di un produttore estremamente serio, rigoroso, fortemente rispettoso delle caratteristiche dei vitigni e del territorio, capace di operare in chiave moderna alcuni dei suoi vini mantenendo una mano delicata, mai prevaricante, persino nel Langhe Countach, l’unico prodotto che vede il contributo maggioritario della syrah.
Questa azienda è l’esempio di come si possa fare vini piacevoli e moderni senza l’uso forzato di barrique o sistemi di vinificazione spinti, il tutto a prezzi davvero onesti (il vino più costoso esce dalla cantina a 8,50 euro più Iva).
E poi cosa c’è di meglio di un Dolcetto che sa di Dolcetto? Che non ha quelle pesantezze, quella mancanza di digeribilità, quegli estratti esagerati e quel sentore di vaniglia e legno tostato che non gli appartengono ma che purtroppo sembrano aver colpito anche questa categoria di vino, non solo a Dogliani, ma anche ad Alba, a Diano, a Ovada?
La risposta è nei vini di Mario, Daniele e Gian Luca, che lavorano magnificamente i 14 ettari di vigneto suddivisi fra Dogliani e Monforte, in quell’affascinante terroir che vede nascere alcuni fra i migliori vini al mondo.

Vini degustatiAnnataPrezzoVoto
Barbera d'Alba2004da 5,00 a 7,50 euro@@@
Barbera d'Alba Serae2003da 10 a 15 euro@@@@
Barbera d'Alba Serae2006da 10 a 15 euro@@@@
Dolcetto di Dogliani Madonna delle Grazie2004da 5,00 a 7,50 euro@@@
Dolcetto di Dogliani Vigna Dusin2004da 5,00 a 7,50 euro@@@@
Dolcetto di Dogliani Vigna Pregliasco2004da 7,50 a 10 euro@@@@
Dolcetto di Dogliani Vigna Pregliasco2006da 7,50 a 10 euro@@@@
Langhe Countach2001da 10 a 15 euro@@@@
Langhe Countach2003da 10 a 15 euro@@@
Langhe Freisa2004da 5,00 a 7,50 euro@@@

RECENTI

  • Pachàr 2016

    Pachàr 2016

  • FATTORIA LAVACCHIO – Agricola Lavacchio

    FATTORIA LAVACCHIO – Agricola Lavacchio

  • Lacryma Christi del Vesuvio Rosso Territorio de’ Matroni 2015

    Lacryma Christi del Vesuvio Rosso Territorio de’ Matroni 2015

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani