Costa d’Amalfi Furore Fior d’Uva Bianco 2004

Degustatore: B.A.O. Valutazione: @@@@
Data degustazione: 10/2006


Tipologia: DOC Bianco
Vitigni: ginestra 60%, fenile 30%, Ripali 30%
Titolo alcolometrico: 13,5 %
Produttore: FURORE MARISA CUOMO
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 25 a 50 euro


Paglierino netto, luminoso e brillante. Consistente, con archetti lenti che per la loro fitta trama sono il preludio di intense sensazioni gusto-olfattive. Non tardiamo ad accostare il naso al calice. Decretiamo all’unanimità: “intenso”, tanto da farci socchiudere gli occhi per l’impatto olfattivo. Ampio, fine e complesso. I profumi spaziano dalla frutta surmatura a note vegetali fino a sensazioni minerali ed eteree. E’ la mela cotogna, l’albicocca e la salvia che compongono le prime note del bouquet. Si sprigionano, con l’aumentare della temperatura, nuances che ricordano la macchia mediterranea, la frutta esotica, note mielate e un piacevole sentore di anice. All’esame gustativo è caldo, morbido, di ottima freschezza e di una sapidità forse fin troppo accentuata. Intenso ed equilibrato. Persistente, infatti dopo alcuni secondi è ancora presente nel cavo orale la sensazione della frutta esotica, della salvia, dell’albicocca matura. Lo scoprire l’etichetta ci amplia gli orizzonti nei quali eravamo arenati. Un bianco di questa struttura immaginavamo fosse fatto con i “soliti noti” come chardonnay e sauvignon, invece Marisa Cuomo ottiene questo valido prodotto assemblando fenile, ginestra e ripali. Da abbinare a primi piatti strutturati della cucina meridionale e a secondi di carne bianca sapientemente speziati.

RECENTI

  • Prosecco Brut

    Prosecco Brut

  • VIGNA BELVEDERE

    VIGNA BELVEDERE

  • Sassocarlo Terre a Mano 2010

    Sassocarlo Terre a Mano 2010

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani