COMELLI

Indirizzo: Frazione Colloredo di Soffumbergo – Case Colloredo, 8 – 33040, Faedis(UD)
Telefono: +39 0432 711226
Fax: +39 0432 711440
WWW: www.comelli.it
Email: comelli@comelli.it


laVINIum – 02/2001
Uno degli elementi trainanti, che consente di ottenere grandi risultati nella ricerca del prodotto di qualità, è la passione per il proprio lavoro e per la propria terra. Elemento che certo non manca alla famiglia Comelli, che con costanza esemplare ha operato nei propri vigneti (12 ettari vitati) per molti anni, effettuando un’accurata selezione clonale, alla ricerca delle condizioni ottimali per estrarre da una terra altamente vocata, tutto ciò che di meglio può dare, senza mai dimenticare il rispetto per l’ambiente. Il lavoro meticoloso in vigna, le moderne attrezzature di cantina e la lunga esperienza acquisita, hanno consentito all’azienda di produrre vini di alta qualità, ricchi di carattere e personalità, capaci di esprimere alla perfezione le caratteristiche sia dei vitigni che li compongono che del territorio di provenienza. Attualmente i vigneti hanno una densità media di 5.000 ceppi per ettaro, sicuramente fra le più elevate in Friuli, ma che non deve dare luogo a errate interpretazioni. Le basse rese ottenute dalla singola pianta con potature drastiche, consentono di ricavare una maggiore concentrazione estrattiva dalle uve, aumentandone la qualità, ma con un risultato quantitativo finale decisamente più basso (in parole povere, oggi, nei vigneti di qualità, si è passati ad ottenere una resa in uva di una singola pianta, da oltre 5 chili a meno di un chilo). Per poter compensare la perdita di prodotto, si interviene quindi sulla densità di piante per ettaro arrivando, laddove il vitigno, la ricchezza del terreno e la sua accessibilità lo consentono, anche a diecimila ceppi per ettaro. Ma non è questo il contesto per approfondire nel dettaglio un argomento così vasto e complesso. L’azienda Comelli produce una gamma di vini bianchi e rossi ben delineata, senza esagerare nel numero delle tipologie, ma concentrandosi su ciascun prodotto per esaltarne le caratteristiche. Tutti i vini prodotti dall’azienda rientrano nella denominazione Colli Orientali del Friuli e sono rappresentati dai bianchi Tocai Friulano, Sauvignon (Superiore), Pinot Grigio, Chardonnay e Locum Nostrum (un uvaggio di Chardonnay e Sauvignon); la batteria dei vini rossi comprende il Merlot, il Cabernet Sauvignon e il Soffumbergo (assemblaggio di Merlot e Cabernet Sauvignon).
Il Locum Nostrum ed il Soffumbergo, che sono i vini di punta dell’azienda, vengono prodotti anche in versione Magnum.
Accogliendo il nostro invito, l’azienda Comelli ci ha gentilmente inviato i 5 vini bianchi di sua produzione. Siamo rimasti molto soddisfatti nelle nostre sedute di degustazione, in particolare abbiamo apprezzato l’eccellente Tocai Friulano, vino di sicuro pregio qualitativo che conferma (se mai ce ne fosse bisogno) le grandi potenzialità di molti dei nostri vitigni e che speriamo possa mantenere il suo nome, da tempo conosciuto in tutto il mondo (leggete l’articolo che abbiamo scritto in proposito); il Locum Nostrum si conferma vino di grande spessore, da custodire in cantina per apprezzarne l’evoluzione; ottimi anche il Pinot Grigio e lo Chardonnay.

 

Vini degustatiAnnataPrezzoVoto
C.O.F. Bianco Locum Nostrum 1998 da 5,00 a 7,50 euro @@@@
C.O.F. Chardonnay 1998 da 5,00 a 7,50 euro @@
C.O.F. Pinot Grigio 1999 da 5,00 a 7,50 euro @
C.O.F. Sauvignon Superiore 1999 da 5,00 a 7,50 euro @@
C.O.F. Tocai Friulano 1999 da 5,00 a 7,50 euro @@@

RECENTI

  • Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

    Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

  • Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

    Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

  • Prosecco Extra Dry

    Prosecco Extra Dry

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani