Collio Bianco Jelka 2001

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@@
Data degustazione: 11/2002


Tipologia: DOC Bianco
Vitigni: ribolla gialla 45%, tocai friulano 35%, malvasia istriana 20%
Titolo alcolometrico: 13,5 %
Produttore: PICÉCH – Azienda Agricola Picéch Roberto
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 10 a 15 euro


Per produrre questo splendido uvaggio che Roberto ha dedicato alla mamma Jelka Sirk (Gabriella in sloveno), il 70% del mosto ha subito fermentazione in barriques nuove di Allier, mentre il restante 30% in vasche di cemento. Ne è nato un vino dal colore intenso, dorato con nuances verdi, molto luminoso, dalla struttura piena e rotonda già nell’osservarlo nel calice. Si offre al naso con decisione, partendo da un bel manto floreale per inoltrarsi nel frutto tropicale, ananas, mango, papaya, fino a toccanti sfumature di caffé tostato e rosmarino. Nel cavo orale offre il meglio di sé, dove esprime grande equilibrio fra freschezza, sapidità, morbidezza e ricchezza aromatica; il frutto si ripropone prorompente, accompagnato da deliziose spezie dolci, su un finale interminabile con ricordi di mandorla. Davvero un grande bianco friulano, che racchiude in sé armonia e femminilità, carattere e dolcezza. Sfiora i cinque grappoli.

RECENTI

  • Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

    Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

  • Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

    Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

  • Prosecco Extra Dry

    Prosecco Extra Dry

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani