Colline Novaresi Nebbiolo Cordero della Zoina Mot 2004

Degustatore: laVINIum Valutazione: @@@@
Data degustazione: 02/2008


Tipologia: DOC Rosso
Vitigni: nebbiolo
Titolo alcolometrico: 13 %
Produttore: CASCINA ZOINA
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 10 a 15 euro


Il Mot non è altro che una selezione delle uve nebbiolo migliori raccolte dallo stesso vigneto del Cordero della Zoina; stesso procedimento di cantina ma con una maturazione in barrique di 24 mesi e un affinamento in bottiglia di oltre un anno. Ne sono state prodotte solo 1.500 bottiglie, praticamente una chicca per pochi fortunati. Il colore si attesta sempre su un bel granato molto nebbioleggiante, mentre il manto odoroso si schiude poco a poco evidenziando un calibrato uso del legno, anche se il vitigno ne appare in qualche modo addolcito, stemperato. Si colgono note di rosa e magnolia appassite, ciliegia sotto spirito, una punta di anice, legno di liquirizia, leggera tostatura. All’assaggio si fa subito apprezzare per l’equilibrio fra l’alcolicità, assolutamente contenuta, e la trama tannica che trova una perfetta misura espressiva, toccando con delicatezza le gengive ma lasciando in bocca una sensazione di pulizia senza ritorni amari o polverosi. Il frutto che domina la scena è sempre la ciliegia, ma anche la prugna e una vena di liquirizia dolce accompagna il lungo finale. Un nebbiolo che riesce ad essere moderno eppure ricco di carattere, avendone la possibilità sarebbe interessante conservarne in cantina qualche bottiglia, perché ha i connotati di un vino longevo.

RECENTI

  • Sforzato di Valtellina Runco de Onego 2013

    Sforzato di Valtellina Runco de Onego 2013

  • Taurasi 2010

    Taurasi 2010

  • Valtellina Superiore Pietrisco 2013

    Valtellina Superiore Pietrisco 2013

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani