Colli Orientali del Friuli Rosso Bergul 2008

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@@
Data degustazione: 06/2012


Tipologia: DOC Rosso
Vitigni: refosco dal peduncolo rosso, schioppettino, merlot dal peduncolo rosso
Titolo alcolometrico: 14,5 %
Produttore: LIS FADIS
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 15 a 25 euro


E si, Lis Fadis è partita davvero alla grande, azienda giovane eppure già perfettamente inquadrata, lo dimostra questo piccolo gioiello che riporta il nome di uno dei numerosi sbilf, folletti che albergano i boschi e le vigne; Bergul si ricopre di frasche e si mimetizza ai lati dei sentieri dove s’apposta per dedicarsi al suo hobby preferito: far incespicare su sassi e radici chi, bel bello, passa di lì per far legna o per raccogliere frutti di bosco. Il Bergul è ghiotto di questi e, se non fa dispetti, passa il tempo a fare scorpacciate di fragoline e mirtilli. I suoi funghi preferiti sono quelli dei boschi di faggio. Ovviamente il vino non fa dispetti o scherzetti, al contrario ci regala una materia di estrema qualità, profuma di mirtilli, ribes nero, liquirizia, leggero cuoio e tonalità balsamiche su uno sfondo boisé. L’assaggio è subito pregnante, ti avvolge con un corpo snello ma di notevole impatto, non manca la freschezza e il frutto e le spezie ne traggono grande equilibrio, il tannino è perfetto, magnificamente integrato, c’è una materia succosa che diffonde suggestioni boschive e di frutta matura. Buonissimo ora, ma sicuramente in grado di andare avanti a lungo in un percorso di crescita senza ostacoli. Ad un soffio dalla quinta chiocciola.

RECENTI

  • Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

    Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

  • Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

    Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

  • Prosecco Extra Dry

    Prosecco Extra Dry

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani