Coda di Volpe 2011

Degustatore: Luciano Pignataro
Valutazione: @@@
Data degustazione: 08/2012


Tipologia: IGT Bianco
Vitigni: coda di volpe
Titolo alcolometrico: N/A
Produttore: TERREDORA – Azienda Agricola Terredora di Paolo
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 7,50 a 10 euro


Tra le grandi aziende irpine, è l’unica a mantenerla nella gamma in purezza. Dopo alcune annate un po’ indecise, il salto in avanti compiuti dai bianchi ha una ricaduta positiva anche su questo considerato minore, con un naso gentile e poco pompato e una beva semplice e fresca in una versione sottile e piacevole. Sfiora la quarta chiocciola.

RECENTI

  • Coste della Sesia Nebbiolo Castleng 2015

    Coste della Sesia Nebbiolo Castleng 2015

  • Olevano Romano Cesanese Collepazzo 2014

    Olevano Romano Cesanese Collepazzo 2014

  • Cesanese del Piglio Collefurno 2014

    Cesanese del Piglio Collefurno 2014

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2018 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani